Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2013

La liturgia torni fonte di spiritualità (Enzo Bianchi)

Immagine
La liturgia torni fonte di spiritualità  di Enzo Bianchi in  Avvenire  del 30 maggio 2013 Le nostre comunità devono tornare a vivere la liturgia come alimento della preghiera personale, vero cibo del credente È luogo dell'esperienza della Parola, dove l'uomo, nella sua unità di corpo, psiche e spirito, fa esperienza del Dio che viene a lui. "L'incapacità mistagogica (iniziazione al mistero della fede) che contrassegna le nostre liturgie non dipende proprio dal fatto che la liturgia non è sentita come annuncio della buona notizia, come comunicazione del Vangelo, ma è piuttosto vissuta come una sorta di obbligo che fa parte della vita cristiana, ma che non ne è la fonte?" " solo nell'umanità autentica della liturgia si può trovare il racconto di Dio"

Ronchi - 2 giugno 2013 Corpus Domini

Immagine
Siamo ricchi di ciò che doniamo In quel tempo (...) i Dodici gli si avvicinarono dicendo: «Congeda la folla perché vada nei villaggi e nelle campagne dei dintorni, per alloggiare e trovare cibo: qui siamo in una zona deserta». Gesù disse loro: «Voi stessi date loro da mangiare». Ma essi risposero: «Non abbiamo che cinque pani e due pesci, a meno che non andiamo noi a comprare viveri per tutta questa gente». C'erano infatti circa cinquemila uomini (...). Egli prese i cinque pani e i due pesci, alzò gli occhi al cielo, recitò su di essi la benedizione, li spezzò e li dava ai discepoli perché li distribuissero alla folla. Tutti mangiarono a sazietà e furono portati via i pezzi loro avanzati: dodici ceste.

Enzo Bianchi Il dono 28 maggio 2013

Immagine

Lidia Maggi "Quando il gesto è parola"

Immagine

Il rapporto Dio-uomo-animali nella Bibbia

Immagine

Bianchi 2 giugno 2013 Corpo e Sangue di Cristo

Immagine
Corpo e Sangue di Cristo 2 giugno 2013 Dal Vangelo secondo Luca (Lc 9,11-17) Commento di Enzo Bianchi

Manicardi - 2 giugno 2013 Corpo e Sangue di Cristo

Immagine
  Fonte: monasterodibose domenica 2 giugno 2013 Anno C Gen 14,18-20; Sal 109; 1Cor 11,23-26; Lc 9,11b-17 Prefigurata dall’offerta di pane e vino attuata da Melchisedek (I lettura) e annunciata dal banchetto di pani e pesci imbandito da Gesù per le folle (vangelo), l’Eucaristia è per Gesù segno dell’offerta dell’intera sua vita (II lettura).

Doglio - 2 giugno 2013 Corpo e Sangue di Cristo

Immagine

Commenti Vangelo 2 giugno 2013 Corpus Domini

Immagine
Video commenti al Vangelo di:  Fernando Armellini Paolo Curtaz Alberto Maggi Fabio Rosini

Lo Spirito Santo nell'ortodossia - John Lindsay Opie

Immagine
  Chi è John Lindsay Opie

Il Filo - 2 giugno 2013 Corpus Domini

Immagine
Vangelo della Domenica Linee interpretative del Vangelo domenicale elaborate nell’incontro settimanale del lunedì dal gruppo della Comunità de “Il Filo” (Gruppo Laico di Ispirazione Cristiana  www.ilfilo.org ) insieme con P. Gennaro Lamuro resp. del Servizio Animazione Biblica della Diocesi di Napoli. Corpus Domini Leggi  QUI

Casati - 2 giugno 2013 Corpus Domini

Immagine
Gn 14,18-20 1Cor 11,23-26 Lc 9,11b-17 Anche il mistero del Corpo e del Sangue del Signore ha bisogno di spazi aperti. Anche questo mistero, che qui ogni domenica celebriamo, ha subìto una sorta di restrizione.

Cremaschi Mangia il Vangelo,impara da Dio chi è Dio

Immagine

Luciano Manicardi "Quando la parola si fa incontro"

Immagine

Lino Breda Riflessioni di un Monaco di Bose

Immagine

Savone - Omelia SS. Trinità 26 maggio 2013

Immagine
Il mistero di cui oggi facciamo memoria potrebbe sembrare qualcosa per addetti al mestiere, non già per noi. Eppure è il mistero nel quale tutto di noi ha inizio e tutto ha fine, tutto trova la sua ragion d’essere, quello che sei e quello che fai: nel nome del Padre, nel nome del Figlio, nel nome dello Spirito Santo. Non cominciano forse così le nostre giornate (o almeno dovrebbero)? Non cominciano così le nostre attività (o almeno dovrebbero)? Non iniziano così i nostri pasti (o almeno dovrebbero)? Non inizia così la nostra preghiera, questa stessa celebrazione eucaristica? Tutto ha inizio e compimento nel nome del Padre, nel nome del Figlio, nel nome dello Spirito Santo. leggi tutto... Antonio Savone   svolge il suo ministero presbiterale come parroco della Parrocchia SS. Trinità in Tramutola (PZ). Ha pubblicato tre raccolte di omelie: Come albero (Anno A), Lungo la via (Anno B), Imprevedibili i passi di Dio (Anno C). I testi si possono richiedere direttamente all'autore:

Le parabole evangeliche (Giovanni Ferretti)

Immagine
Calendario incontri: Domenica 7 ottobre 2012: «Il senso delle parabole di Gesù» (Mt 13,10-17) - don Sandro Giraudo Domenica 4 novembre: «Le due case» (Mt 7,24-27) - don Germano Galvagno Domenica 2 dicembre: «Il grano e la zizzania» (Mt 13,24-30.36-43) - don Roberto Repole Domenica 3 febbraio 2013: «Il grande banchetto» (Mt 22,1-14) - Morena Baldacci Domenica 3 marzo: «Il tesoro e la perla» (Mt 13,44-46) - don Paolo Tomatis Domenica 7 aprile: «Gli operai nella vigna» (Mt 20,1-16) - don Gianluca Carrega Domenica 5 maggio: «La magnanimità del padrone e la durezza del servo» (Mt 18,21-35) - don Giovanni Ferretti Schema ulteriori informazioni   QUI Fonte :  sanlorenzo.torino

Fedi e Mondo 25/05/2013 - Enzo Bianchi

Immagine
Uomini e profeti  25/05/2013   Credere? Questione di fiducia con   Enzo Bianchi e François Boespflug    sabato 25 maggio   Una domanda è tornata più volte nel nostro lavoro: in un mondo che sta uscendo dal “regime religioso” (cosa che non vale solo per il cristianesimo) quale può essere un modo sensato, non formale, per interrogarsi ancora sulle ragioni del credere? Enzo Bianchi parte da una considerazione antropologica, secondo la quale senza fiducia non vi può essere neppure umanità, per risalire alla parola fede, che anche originariamente ha il significato di “fare affidamento”, più che di credere in un corpo dottrinario. Di qui si arriva a indagare sulla crisi di fiducia vissuta dal mondo contemporaneo, e sulla ricchezza – arrischiata e aperta – che il mondo della fede può ancora dischiudere. Ma parliamo anche con François Boespflug, domenicano studioso di storia delle immagini di Dio nell’arte, della difficoltà alla raffigurazione di Dio nel mondo d’oggi e de

Virgili Uomo e donna nell'armonia del disegno di Dio

Immagine

Guido Dotti "Più forti dell'odio"

Immagine
INCONTRI QUARESIMA 21 marzo 2011  La vicenda dei monaci uccisi in Algeria che ha ispirato il film "Uomini di Dio" vincitore del Gran Premio della giuria al Festival di Cannes 2010  Acquista il libro su  monasterodibose

Ronchi - 26 maggio 2013 Santissima Trinità

Immagine
Ciò che è del Padre è anche nostro In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso. Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annuncerà le cose future. Egli mi glorificherà, perché prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà. Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà».

Incontro con Luce Irigaray

Immagine
Genova 18 maggio 2013 Palazzo Ducale audio  - durata 1h.15m Incontro con Luce Irigaray in occasione della presentazione del suo ultimo libro All'inizio lei era (Bollati Boringhieri, 2013). Irigaray è direttrice di ricerca in filosofia al Centre Nationale de la Recherche Scientifique di Parigi. La sua formazione multidisciplinare si riverbera nella sua riflessione. Dal 1974, anno della pubblicazione del suo rivoluzionario Speculum, l'altro in quanto donna si è dedicata alla costruzione di una cultura a due soggetti, maschile e femminile, portatori di valori differenti ma di analoga importanza per l'elaborazione di legami e di civiltà. Partecipa Silvia Neonato, giornalista.

L’impegno ecumenico per una fede matura

Immagine
Il Servizio diocesano Ecumenismo e Dialogo e l’Azione Cattolica ambrosiana invitano formatori e operatori pastorali a partecipare all’incontro con Luciano Manicard i, monaco della Comunità di Bose, in programma giovedì 9 maggio (festa dell’Ascensione), alle 18.30, nell’Aula Lazzati del Centro diocesano (via Sant’Antonio 5, Milano). Tema dell’incontro, “Per una maturità della fede oggi. L’impegno ecumenico dei cristiani”. I giorni tra le feste liturgiche dell’Ascensione (9 maggio) e della Pentecoste (19 maggio) sono il momento più propizio per approfondire il senso di una spiritualità ecumenica. Infatti espressione di una fede matura e responsabile sono l’invocazione e l’attesa del dono dello Spirito, che renda visibile e piena la comunione dei santi nell’impegno a vivere relazioni di fraternità in Cristo e a ricercare segni e gesti di unità dell’unico Corpo del Signore. Nell’Anno della Fede viene proposto alle comunità cristiane e alle associazioni della diocesi di scoprire e

Commenti Vangelo 26 maggio 2013 Trinità

Immagine
Video commenti al Vangelo di:  Fernando Armellini Paolo Curtaz Alberto Maggi Fabio Rosini

Enzo Bianchi Pregare i Salmi Edizioni Qiqajon

Immagine
Acquista il cd completo su  monasterodibose I salmi sono un libro unico all'interno della Bibbia, perché contengono la Parola di Dio all'uomo e parola umana che si rivolge a Dio. I salmi sono stati la preghiera di Cristo stesso: Gesù li ha pregati nel suo colloquio segreto con il Padre; grazie ad essi ha saputo discernere la volontà del Padre su di sé e trovare luce per la sua missione. Con l'infinita gamma di linguaggi che i salmi presentano (silenzio, lacrime, gemito, grido, dialogo interiore, stupore, confidenza, risa...), essi ricordano che la preghiera è relazione con Dio, ma relazione concreta, quotidiana, esistenziale: ricordano che la preghiera è vita davanti a Dio.

Manicardi - 26 maggio 2013 Trinità

Immagine
  Fonte: monasterodibose domenica 26 maggio 2013 Anno C Pr 8,22-31; Sal 8; Rm 5,1-5; Gv 16,12-15 La prima lettura presenta quella figura della Sapienza che rappresenta Dio nel suo comunicarsi agli uomini, nel suo entrare in relazione con loro, e questa comunicazione, che il Primo Testamento dice essere avvenuta essenzialmente attraverso la parola (e dunque anche attraverso il soffio che accompagna la parola), secondo il Nuovo Testamento è avvenuta pienamente in Gesù Cristo, la Parola fatta carne (cf. Gv 1,14), e nello Spirito santo, il Soffio divino.

Bianchi 26 maggio 2013 Trinità

Immagine
Trinità 26 maggio 2013 Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 16,12-15) Commento di Enzo Bianchi

Enzo Bianchi Il dono e il perdono Edizioni Qiqajon

Immagine
  Acquista il cd completo su monasterodibose Il CD contiene la registrazione dell'incontro su "Il dono e il perdono" tenuto da fr. Enzo Bianchi a Bose il 10 marzo 2013.

Il Filo - 26 maggio 2013 Santissima Trinità

Immagine
Vangelo della Domenica Linee interpretative del Vangelo domenicale elaborate nell’incontro settimanale del lunedì dal gruppo della Comunità de “Il Filo” (Gruppo Laico di Ispirazione Cristiana  www.ilfilo.org ) insieme con P. Gennaro Lamuro resp. del Servizio Animazione Biblica della Diocesi di Napoli. Santissima Trinità Leggi  QUI

Casati - 26 maggio 2013 Santissima Trinità

Immagine
Pr 8,22-31 Rom 5,1-5 Gv 16,12-15 Ha un senso la memoria liturgica della SS. Trinità? Sì, se il mistero di Dio non lo impoveriamo a un balletto di numeri; sì, se il mistero di Dio respira dell'incanto del Libro dei Proverbi, della passione del cuore di Paolo, della tenerezza delle parole di Gesù nel discorso d'addio.

Doglio - 26 maggio 2013 Santissima Trinità

Immagine

Fede e fiducia (Enzo Bianchi)

Immagine
La lectio magistralis di Enzo Bianchi al Salone del Libro Non si può fare a meno della fiducia-fede, dell'atto del credere, da cui possono nascere comunione, fedeltà e amore. La patologia che oggi affligge l'Occidente è affievolimento dell'atto del credere, venir meno della fiducia in se stessi e negli altri, nel futuro e nella terra. Credere, fare fiducia è diventato faticoso e raro. Il discorso sulla fede, allora, non riguarda solo i cristiani o i cosiddetti credenti: debitori come siamo di una certa visione manichea che separa credenti e non credenti, siamo incapaci di individuare i temi brucianti che riguardano tutti gli uomini e che determinano i rapporti degli uni con gli altri. Eppure, per tutta la vita, ci domandiamo se il vivere ha un senso, se si può credere, fare affidamento su una parola, su Qualcuno. Per Enzo Bianchi i cristiani hanno una grande responsabilità: avendo come prima vocazione quella alla fede, essi possono infondere negli altri quella fiduc

Karl Rahner (Milena Mariani)

Immagine
Presentazione – don Fabrizio Mandreoli (5′)   Prima relazione e domande – prof.ssa Milena Mariani (67′) Seconda relazione e risposte – prof.ssa Milena Mariani (54′) . Sabato 18 maggio , all’interno del percorso formativo del diaconato permanente della diocesi di Bologna, ha avuto luogo una mattinata di studio su Karl Rahner (1904-1984), un teologo significativo del periodo che precede il Concilio, del Concilio e del post-Concilio. Titolo dell’incontro: «Una riflessione teologica tuttora preziosa per leggere e interpretare i nostri tempi, umani ed ecclesiali» ed è stato condotto dalla professoressa Milena Mariani, docente e responsabile del Corso superiore di Scienze religiose di Trento. Ha moderato l’incontro don Fabrizio Mandreoli.

Sinodo diocesano Chiesa di Trani

Immagine
Relazione del prof. Alberto Melloni (Trani, 6 novembre 2012) Relazione del prof. Ernesto Preziosi (Trani, 15 gennaio 2013) Relazione del prof. Antonio Pitta (Barletta, 7 febbraio 2013) Relazione del prof. Severino Dianich (Trani, 16 aprile 2013)

Bianchi 19 maggio 2013 Pentecoste

Immagine
Pentecoste 19 maggio 2013 Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 14,15-16.23-26) Commento di Enzo Bianchi

Manicardi - 19 maggio 2013 Pentecoste

Immagine
  Fonte: monasterodibose domenica 19 maggio 2013 Anno C At 2,1-11; Sal 103; Rm 8,8-17; Gv 14,15-16.23b-26 Lo Spirito santo interiorizza nel credente la presenza di Cristo (vangelo) e diviene in lui testimonianza del suo essere figlio di Dio sicché può pregarlo invocandolo “Abbà”, “Padre” (II lettura).

Ronchi - 19 maggio 2013 Pentecoste

Immagine
Rimanere, insegnare, ricordare «In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Se mi amate, osserverete i miei comandamenti; e io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Paràclito perché rimanga con voi per sempre. Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui. Chi non mi ama, non osserva le mie parole; e la parola che voi ascoltate non è mia, ma del Padre che mi ha mandato. Vi ho detto queste cose mentre sono ancora presso di voi. Ma il Paràclito, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, lui vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto».

Doglio - 19 maggio 2013 Pentecoste

Immagine

La visita del Patriarca Bartholomeos I a Bose

Immagine
Discorso del Patriarca Bartholomeos I Cronaca della visita a Bose di sua Santità Bartholomeos I Discorso di accoglienza del Patriarca Bartholomeos I  ( audio ) Francesco e Bartholomeos. La primavera ecumenica Rassegna stampa della visita di Bartholomeos I a Bose Lectio tenuta a Milano (video) Radio Vaticana (audio)

C.Kairos 19 maggio 2013 Pentecoste

Immagine
Lectio Pentecoste  La lectio della settimana:  Gv 14,15-16.23b-26 [...] L’accoglienza dello Spirito Santo è quindi imprescindibile dall’amore per Gesù e dall’ascolto-osservanza della sua Parola. Deciderci per il dono dello Spirito significa allora aprirci a una corrente d’amore che attraversa la vita, una vera risorsa di umanità. Il cuore del dono dello Spirito è questo: che noi possiamo scorgere vita e pienezza anche nel silenzio e nel vuoto, grazie al suo stare accanto alla nostra fragile libertà umana che in ogni momento potrà aprirsi o non aprirsi alla sua presenza fedele. Fonte:  comunitakairos

Commenti Vangelo 19 maggio 2013 Pentecoste

Immagine
Video commenti al Vangelo di:  Fernando Armellini Paolo Curtaz Alberto Maggi Fabio Rosini

Prima Pietro – Introduzione di p. Frederic Manns

Immagine
Il 21 marzo 2013, ad Ain Arik, padre Frederic Manns   ha tenuto una introduzione alla Prima Lettera  di San Pietro   audio

Enzo Bianchi L'amore di Dio e del prossimo - Qiqajon

Immagine
Acquista il cd completo su  monasterodibose Il CD contiene la registrazione del ciclo di incontri "L'amore di Dio e del prossimo" tenuto da fr. Enzo Bianchi a Bose in occasione delle due giornate di primavera e del corso estivo 2011. Le meditazioni "Amerai il tuo prossimo come te stesso" e "Una grammatica dell'amore umano" sono disponibili su richiesta anche in formato CD audio.

Il monachesimo di fronte alle nuove generazioni

Immagine
9 giugno 2012  Il monachesimo di fronte alle nuove generazioni  Relatore: Enzo Bianchi 

Letteratura apocalittica e implicazioni teologiche

Immagine
“La letteratura apocalittica e le sue implicazioni teologiche” Prof. Eric Noffke Domenica 5 maggio 2013 ore 17,30 Centro Sociale della Comunità Ebraica  Torino Locandina

Monachesimo, storie di uomini e di deserti

Immagine
Gerusalemme e Gaza.  Puntata di Tv2000 del 5 maggio 2013, con Sabino Chialà, monaco di Bose.

Casati - 19 maggio 2013 Pentecoste

Immagine
At 2, 1-11 Rom 8,8-17 Gv 14,15-16.23b-26 A volte succede, a me succede, penso anche a voi, di dire parole, anche preghiere, forse anche oggi, festa di Pentecoste, senza misurare il loro significato.

Il Filo - 19 maggio 2013 Pentecoste

Immagine
Vangelo della Domenica Linee interpretative del Vangelo domenicale elaborate nell’incontro settimanale del lunedì dal gruppo della Comunità de “Il Filo” (Gruppo Laico di Ispirazione Cristiana  www.ilfilo.org ) insieme con P. Gennaro Lamuro resp. del Servizio Animazione Biblica della Diocesi di Napoli. Pentecoste Leggi  QUI

Nel nostro mondo disincantato educare alla fede è ..

Immagine
Nel nostro mondo disincantato educare alla fede è un'arte  di Enzo Bianchi in  La Stampa  del 12 maggio 2013 "la grande responsabilità dei cristiani: avendo come prima vocazione la vocazione alla fede e conoscendo l'esercizio della fede, possono essere uomini e donne che infondono fiducia negli altri... senza vantare alcuna superiorità su quanti, a loro volta esercitati nella fiducia-fede, non riescono ad accogliere il dono di credere nel Dio di Gesú Cristo... «si passa dalla morte alla vita amando i fratelli», ma questa verità va conosciuta, accolta, creduta... c'è in Gesù un'arte nell'incontrare l'altro, nel comunicare e nel tessere con lui una relazione, l'arte di educare alla fede"  ( Finesettimana ) Un brano dal nuovo saggio di Enzo Bianchi “Fede e fiducia”, ed. Einaudi, in libreria la prossima  settimana. «Le parole di questo libro - spiega il Priore di Bose - sono parole incrociate in un  dialogo con pensatori ai quali mi sono trovato acc

Savone - Omelia Ascensione 12 maggio 2013

Immagine
Chissà quel giorno cosa si saranno detti in seno alla Trinità quando il Figlio Gesù faceva ritorno mentre ai suoi lasciava il segno della benedizione? Mentre lasciava i suoi ad avere la meglio non il rammarico, non la delusione per come erano andate le cose, non un senso di fallimento per l’inadeguatezza dei suoi amici ma la benedizione. A dire che la vita è molto più grande delle ferite che pure riporta. La benedizione è parola di stima, di speranza, di fiducia: Dio ha stima di me. Dio spera in me. Dio crede in me. Mentre se ne va consegna una forza, un’energia a cui è possibile attingere ogni volta che lo vogliamo. Quella benedizione suona come un invito e un compito: prova a dare un nome al bene che c’è in te e attorno a te, prova a portarlo alla luce. Mentre se ne va chiede ai suoi di essere testimoni del fatto che ogni uomo può veder rinascere la propria esistenza e può vederla segnata dalla misericordia e dal perdono. È possibile rinascere, è possibile conoscere nuove primaver

Enzo Bianchi La risurrezione di Cristo e la nostra

Immagine
Enzo Bianchi su "La risurrezione di Cristo e la nostra" a St. Jacques (Ao) il 25 aprile 2013 per l'Incontro degli amici di don Michele Do.

Tra Gesù e Paolo. Chi ha fondato il cristianesimo?

Immagine
di Eric Noffke, fonte:  aifr.it Il lettore che oggi voglia informarsi sulle origini del cristianesimo si trova davanti a due tesi radicalmente opposte. Da una parte sta quella tradizionale, per cui Gesù avrebbe edificato la chiesa sulle colonne dei dodici apostoli, il cui principe sarebbe Pietro, e i cui successori, i vescovi, garantiscono la continuità della vera dottrina da allora e per sempre. Dall’altra, invece, a questa idea si contrappone quella per cui Gesù sarebbe stato un predicatore ebreo, il quale mai pensò di fondare una nuova religione. Il cristianesimo, infatti, sarebbe piuttosto il parto della teo-logia di Paolo, il primo a proclamare l’uguaglianza a Dio del Nazareno. Entrambe le tesi sono faziose e scorrette dal punto di vista storico, pur celando una parte di verità. È vero che Gesù era ebreo e se, in effetti, non sembra aver avuto alcuna intenzione di fondare una nuova religione, diede comunque impulso a un importante movimento profetico che rielaborò a tal pun

Scrutare i segni dei tempi alla luce del Vangelo

Immagine
CARLO MOLARI  SCRUTARE I SEGNI DEI TEMPI ALLA LUCE DEL VANGELO  MILANO  6 MARZO 2013  Locandina

Ravasi Ascensione del Signore 12 maggio 2013

Immagine

Festival Biblico 2013: Ruini - Galli della Loggia

Immagine
Alessandro Zaccuri modera il dialogo tra l'editorialista del Corriere della Sera Ernesto Galli della Loggia e il cardinale Camillo Ruini in occasione dell'evento anteprima del Festival Biblico 2013, che si è tenuto il 25 aprile 2013.

Enzo Bianchi La lotta spirituale Edizioni Qiqajon

Immagine
Acquista il cd completo su  monasterodibose 8 incontri registrati durante un corso di esercizi per presbiteri incisi in formato MP3 1 Introduzione ca. 70' 2 La tentazione: Gen 3,1-7 ca. 70' 3 Le tentazioni di Gesù ca. 70' 4 Le tentazioni di Gesù ca. 70' 5 Il cuore - La tentazione - La lotta ca. 70' 6 Gli otto Loghismoi: Ingordigia ca. 70' 7 Lussuria - Avarizia - Collera ca. 70' 8 Tristezza - Acedia - Vanagloria - Orgoglio ca. 70'

CARTA EDUCATIVA (10) Paola Radif

Immagine
Paola Radif CARTA EDUCATIVA Si concludono oggi gli articoli di approfondimento sulla Carta Educativa, rivolta agli adolescenti e ai loro educatori. Come è noto si tratta di una serie di dieci schede che affrontano temi di particolare interesse per i giovani, sulle quali si propongono nuovi spunti di riflessione e pertanto potranno essere utilizzate negli incontri formativi o nei dibattiti all'interno dei gruppi giovanili.   10. NON SPRECARE I SOLDI E ACCONTENTARMI DI QUELLO CHE HO Viviamo in un periodo di crisi economica che si riflette su tutte le fasce di popolazione: tranne pochi, la maggioranza, chi più chi meno, deve fare i conti con la difficoltà a tirare avanti con quello che ha.

Ronchi - 12 maggio 2013 Ascensione del Signore

Immagine
Quella gravità che attira verso l'alto «Ed ecco, io mando su di voi colui che il Padre mio ha promesso; ma voi restate in città, finché non siate rivestiti di potenza dall'alto». Poi li condusse fuori verso Betània e, alzate le mani, li benedisse. Mentre li benediceva, si staccò da loro e veniva portato su, in cielo. Ed essi si prostrarono davanti a lui; poi tornarono a Gerusalemme con grande gioia e stavano sempre nel tempio lodando Dio.

La fede di Gesù nella preghiera del Padre Nostro

Immagine

C.Kairos 12 maggio 2013 Ascensione del Signore

Immagine
Lectio Ascensione del Signore  La lectio della settimana:  Lc 24_46-53 [...] Questa nuova vita -vita spirituale- non è risalita verso l’alto o distanziamento: non siamo chiamati a “guardare il cielo” ma la terra, a restare nella città per ricevere lo Spirito, pronti però a partire come pellegrini e testimoni della resurrezione, ascoltatori e nunzi della Parola a tutti gli uomini della terra, benedicendo (e non maledicendo), lodando Dio insieme ai fratelli. Insieme ai discepoli benedetti e benedicenti ci siamo oggi anche noi. Fonte:  comunitakairos

Casati - 12 maggio 2013 Ascensione del Signore

Immagine
At 1,1-11 Eb 9,24-28; 10,19-23 Lc 24,46-53 Ascensione di Gesù al cielo. Ma la parola "ascensione" è meno precisa. Stando al verbo dovremmo forse meglio parlare di assunzione di Gesù al cielo; il verbo, infatti, è nella forma passiva: fu assunto, fu elevato, fu rapito nei cieli.

Bianchi 12 maggio 2013 Ascensione del Signore

Immagine
Ascensione del Signore 12 maggio 2013 Dal Vangelo secondo Luca (Lc 24,46-53) Commento di Enzo Bianchi

Manicardi - 12 maggio 2013 Ascensione del Signore

Immagine
Fonte: monasterodibose domenica 12 maggio 2013 Anno C At 1,1-11; Sal 46; Eb 9,24-28; 10,19-23; Lc 24,46-53 Secondo il vangelo l’ascensione di Cristo è accompagnata da una benedizione (Lc 24,51: “Mentre Gesù benediceva i discepoli, si staccò da loro e fu portato verso il cielo”) e secondo la prima lettura da una promessa (At 1,11b: “Gesù verrà un giorno allo stesso modo in cui l’avete visto andare in cielo”): con l’ascensione, infatti, il Signore fa dono all’umanità della sua presenza in una forma nuova (benedizione) e non abbandona i suoi, ma verrà nuovamente per incontrarli (promessa).

Commenti Vangelo 12 maggio 2013 Ascensione

Immagine
Video commenti al Vangelo di:  Fernando Armellini Paolo Curtaz Alberto Maggi Fabio Rosini

"Creazione e libertà" - Festival biblico 2013

Immagine
Dal Teatro Comunale Città di Vicenza la Lectio Magistralis del prof. Silvano Petrosino su "Creazione e libertà" in data 14 marzo 2013.

Doglio - 12 maggio 2013 Ascensione del Signore

Immagine

Il Filo - 12 maggio 2013 Ascensione del Signore

Immagine
Vangelo della Domenica Linee interpretative del Vangelo domenicale elaborate nell’incontro settimanale del lunedì dal gruppo della Comunità de “Il Filo” (Gruppo Laico di Ispirazione Cristiana  www.ilfilo.org ) insieme con P. Gennaro Lamuro resp. del Servizio Animazione Biblica della Diocesi di Napoli. Ascensione del Signore Leggi  QUI

Ludwig Monti a Trsradio 4 maggio 2013

Immagine
“Nei vangeli, che sono buona notizia, apportatori di un messaggio di amore e di misericordia, sono presenti però anche parole ‘dure’,  parole che sorprendono il lettore , che possono essere per lui inciampo, scandalo. Parole che sconvolgono il nostro buon senso, la nostra sensibilità, la nostra ragionevolezza ...  Gesù non è venuto tra di noi per portarci un messaggio che potesse piacere a tutti . Ha parlato con franchezza, dicendo sempre la verità;  ha parlato con passione , perché le sue parole nascevano dal suo amore per Dio, dallo zelo per Dio suo Padre;  ha parlato con forza , servendosi anche dello stile dell’invettiva e della santa collera” (dalla “Prefazione” di Enzo Bianchi). Ludwig Monti  (Forlì 1974), monaco di Bose e biblista, collabora alle riviste  Parola, Spirito e Vita  e Ricerche storico bibliche. Presso Paideia Editrice ha pubblicato  Una comunità alla fine della storia. Messia e messianismo a Qumran  (2006). ascolta qui la conversazione LUDWIG MONTI E' nell&

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Massimo Recalcati "Nelle menti deviate dal sospetto"

Erio Castellucci "Rifare i preti"

Le novità dal nostro canale Youtube

Post più popolari (ultimi 7 giorni)

Enzo Bianchi "Insieme a Papa Francesco"

Quale Chiesa verrà?

"Qohélet, un filosofo per i nostri giorni?"