Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2011

Settimane bibliche 2010 e 2011 (Abbazia Pulsano)

Immagine
Clicca  qui  per ascoltare o scaricare gli incontri in mp3!      Dopo aver approfondito i racconti della Passione nel tempo quaresimale, in questa settimana estiva si affronteranno i racconti della Resurrezione negli Evangeli, affinché essi possano guidarci a una conoscenza sempre più intima della nostra vita nuova in Cristo. Le settimane bibliche  per giovani   ( 18 - 24 luglio 2011) e  per adulti e famiglie  ( 1 - 7 agosto 2011) sono state guidate  da  Don Giacomo Cirulli , biblista.  Il libro dell'Esodo Settimana biblica per giovani e adulti  Il popolo ebraico oppresso dalla potenza egiziana chiamato da Dio "esce" verso la patria promessa; un appello rivolto ancora oggi a noi per sentire la presenza divina che ci guida verso la libertà. con Don Giacomo Cirulli, biblista. domenica 1 - sabato 7 agosto 2010  Clicca  qui  per ascoltare le registrazioni degli incontri.

XXIII Domenica del t.O. (Giancarlo Bruni)

Immagine
Giancarlo Bruni,   (1938) appartiene all'Ordine dei Servi di Maria e nello stesso tempo è monaco della Comunità ecumenica di Bose. Risiede un po’ a Bose e un po’ all’eremo di San Pietro alle Stinche (FI).   Letture : Ez 33,1.7-9; Rom 13,8-10; Mt 18,15-20 «Tutto quello che legherete sulla terra sarà legato in cielo, e tutto quello che scioglierete sulla terra sarà sciolto in cielo» 1.  «Se il tuo fratello commetterà una colpa» contro di te o contro altri, che fare?. Il quesito è molto circoscritto e singolare la risposta, preoccupata di puntualizzare quali iniziative assumere per favorire la riconciliazione tra il fratello trasgressore e la comunità ecclesiale locale. Risposta che riflette il retroterra giudaico proprio allo scritto matteano, ad esempio quello di Ezechiele: «Se… tu non parli perché il malvagio desista dalla sua condotta… io domanderò conto a te» (Ez 33,8);

Convegni Abbadesse 2008-2011

Immagine
Convegno Abbadesse Monastero Camaldolese, Roma - 2008 "Il monastero per la Chiesa e per il mondo" I file mp3 Prof. ssa Cristina Simonelli - Vita monastica e mondo moderno –  file1  |  file2 Mons. Tommaso Valentinetti – Chiesa locale – parrocchia – monastero -  file1  |  file2  |  file3  | file4 Don Enrico Parolari – Incontri sulla soglia del monastero accompagnare verso la scelta -  file1 |  file2 Prof. Italo De Sandre – Come i laici vedono il monastero ( e i monaci i laici?) -  file1 Padre Ghislain Lafont – Testimonianza -  file1 Convegno Abbadesse Monastero Camaldolese, Roma - 2009 "La lotta spirituale a fronte della complessità del cuore del monaco, ieri e oggi" I file mp3: Prof. P. Jeremy Driscoll – La lotta spirituale negli otto pensieri malvagi di Evagrio Pontico  I PARTE  |  II PARTE  |  III PARTE  |  IV PARTE  |  V PARTE  |  VI PARTE P. Hans Zollner sj – Discernimento spirituale secondo S.Ignazio

Abramo sperò contro ogni speranza (Del Signore)

Immagine
  Relazione   "Abramo sperò contro ogni speranza"   di Gabriella Del Signore tenuta il 3 agosto 2011 nell'ambito della SETTIMANA DI SPIRITUALITÀ - ESTATE 2011 - “IL CORAGGIO DI SPERARE OGGI” promossa dalla Fraternità Carmelitana di Pozzo di Gotto (ME).

XXIII Domenica del t.O. (Abbazia Pulsano)

Immagine
Fonte:  abbaziadipulsano XXIII Domenica del tempo ordinario Scarica Domenica "della correzione fraterna" Letture:  Mt 18,15-20 ;  Ez 33,1.7-9 ;  Sal 94(95) ;  Rm 13,8-10

XXIII domenica del t. O. (Luciano Manicardi)

Immagine
domenica 4 settembre 2011 Anno A Ez 33,7-9; Sal 94; Rm 13,8-10; Mt 18,15-20 La fede in Dio diviene  responsabilità  verso il fratello e questa si declina come  ammonizione  e  correzione  del fratello: questo il messaggio che unisce prima lettura e vangelo. La correzione fraterna richiede un  profondo senso di fede . Questo emerge dalle parole di Gesù secondo le quali essa deve esercitarsi nei confronti di chi “ha peccato”, commettendo una colpa pubblica, non diretta in modo particolare contro l’altro. Il testo non dice: “Se tuo fratello ha peccato  contro di te ”. In quel caso, rivelerà Gesù, vi è il perdono senza misura (cf. Mt 18,21-22). La maturità di fede consiste nel sentirsi feriti dal peccato in quanto tale, non soltanto dall’offesa personale. La correzione fraterna si oppone al silenzio complice, alla pigrizia di chi non vuole inimicarsi l’altro, ai meccanismi di autogiustificazione sempre pronti a trovare buoni motivi per non intervenire e non denunciare il male là

XXIII Domenica T. O. (don Claudio Doglio)

Immagine

Perdonanza Celestiniana (lectio divina Enzo Bianchi)

Immagine
Sabato, 27 agosto 2011 Basilica di Santa Maria di Collemaggio, 27 agosto - ore 18:00 Lectio Divina - “Vivere il perdono oggi” Tenuta da  Enzo BIANCHI  - Fondatore e Priore della  Comunità Monastica di Bose . A cura dell’ Azione Cattolica Diocesana  in collaborazione con  Meic  e  Fuci .    testo della conferenza

Repetita iuvant (don Claudio Doglio)

Immagine
Catechesi tenuta durante la settimana biblica a Vicoforte nel 2011

Quale giustizia senza perdono? (Enzo Bianchi)

Immagine
Avvenire , 27 agosto 2011 Perché il perdono è un tema così decisivo nella nostra vita umana e cristiana? Perché la nostra vita conosce il male, questa contraddizione, questa negazione del bene che non possiamo rimuovere né negare.  Il  perdono  ha  a  che  fare  con  il  male,  il  male  che  noi  facciamo  a  noi  stessi  e  agli altri,  il  male  che  gli  altri  ci  fanno . Il male – nelle sue varie forme del cattivo pensare, del malvagio agire, dell’offensivo parlare – è una realtà nella nostra vita e nelle nostre relazioni. Il male – dice Gesù – è ciò che nasce dal nostro cuore e diventa aggressività, violenza, odio verso gli altri e verso noi stessi (cf. Mc 7,20-23; Mt 15,18-20). Il male è ciò che io faccio nonostante voglia fare il bene, confessa l’Apostolo Paolo (cf. Rm 7,18-19). Non a caso le domande che rivolgiamo a Dio nel Padre nostro, la preghiera insegnataci da Gesù, sono: «Non abbandonarci alla tentazione» e «Liberaci dal male» (Mt 6,13); e queste richieste sono pre

Angeli nella Bibbia (don Claudio Doglio)

Immagine
Settimana biblica 2011 al Santuario di Vicoforte: gli angeli nella Bibbia. scarica gli audio della settimana biblica  

XXII domenica del t.o. (don Claudio Doglio)

Immagine

XXII Domenica del T.O. (Abbazia Pulsano)

Immagine
Fonte: abbaziadipulsano XXII Domenica del tempo ordinario Scarica Domenica "del primo annuncio della morte e Resurrezione" Letture:  Mt 16,21-27 ;  Ger 20,7-9 ;  Sal 62(63) ;  Rm 12,1-2

XXII Domenica del T.O. (Giancarlo Bruni)

Immagine
Giancarlo Bruni,   (1938) appartiene all'Ordine dei Servi di Maria e nello stesso tempo è monaco della Comunità ecumenica di Bose. Risiede un po’ a Bose e un po’ all’eremo di San Pietro alle Stinche (FI). Chiamati a regalità 28 agosto, 22ª Domenica del Tempo ordinario. Letture : Ger 20,7-9;  Rm 12,1-12; Mt 16,21-27. «Se qualcuno vuole venire dietro a me, rinneghi se stesso» 1.  L’evangelo di Matteo è attraversato da una serie di preoccupazioni: rendere sempre più chiara sia l’identità di colui nel quale uomini e donne hanno riposto e ripongono fiducia, che l’identità di coloro che formano la sua cerchia. Senza nascondersi le conseguenze che la compagnia di Gesù comporta. Siamo al cospetto dell’inevitabile cammino verso una sempre più avvertita consapevolezza dell’identità del discepolo a partire da quella del suo maestro.

XXII Domenica del t.O.

Immagine

11 agosto 2011, S. Chiara (omelia Ludwig Monti)

Immagine
Lc 14,25-35 Il suo amore porterà a compimento il nostro amore «Ama dal profondo del tuo cuore, con tutte le tue viscere, Dio e Gesù suo Figlio, crocifisso per noi peccatori, e non cada mai dalla tua mente la memoria di lui» (Chiara d’Assisi, Lettera a Ermentrude 11). Questo scriveva in una lettera Chiara di Assisi, echeggiando la richiesta di Gesù che abbiamo ascoltato: «Se uno viene a me e non mi ama più di quanto ami suo padre, la madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle … non può essere mio discepolo». Ecco la via semplice e luminosa nella quale questa monaca, da noi invocata nelle litanie dei santi come «Vangelo radicalmente vissuto», ha appunto vissuto il Vangelo e ha insegnato a fare altrettanto alle sue sorelle: l’amore per il Signore Gesù Cristo, un amore che esige di «odiare», alla lettera, cioè di «amare meno» di Gesù i nostri affetti più cari. Per dirla con il linguaggio monastico, è questa l’istanza dell’ apotaghé , della rinuncia, su cui abbiam

XXII domenica del t.O. (Luciano Manicardi)

Immagine
domenica 28 agosto 2011 Anno A Ger 20,7-9; Sal 62; Rm 12,1-2; Mt 16,21-27 L’obbedienza alla Parola di Dio conduce il profeta a denunciare le ingiustizie e le violenze che si commettono all’interno del popolo di Dio e a incontrare così opposizione, emarginazione, derisione da parte di coloro a cui profetizza (I lettura);  la sequela di Gesù  immette il discepolo in un cammino segnato dall’assunzione della croce e il cui orizzonte è la perdita della vita (vangelo). L’esperienza spirituale di Geremia, dopo l’entusiasmo dell’adesione al Signore e la dolcezza e la bellezza sperimentate nei momenti iniziali della chiamata, quando la Parola del Signore fu per lui “la gioia e la letizia del suo cuore” (cf. Ger 15,16), è divenuta, col passare degli anni e lo svolgersi del suo ministero profetico, esperienza di amarezza e di sofferenza. Il profeta si sente ingannato da Dio: fu vera vocazione? O si trattò di un abbaglio? Di un inganno? Dio lo ha chiamato o violentato? Al cuore della  cr

Virtù teologali e virtù cardinali (Doglio)

Immagine
Raccolta di 7 omelie (unificate) tenute durante la settimana biblica al Santuario di Vicoforte.

LETTURA DEL VANGELO DI MATTEO a cura di p. Pino Stancari sj

Immagine
 1  2  3  4  5  6  7  8

Conosciamo la Bibbia: Giosuè (Doglio)

Immagine
video rimosso

Conosciamo la Bibbia: Eliseo (Doglio)

Immagine
video rimosso

Conosciamo la Bibbia: Michea (Doglio)

Immagine
video rimosso

XXI Domenica del T.O. (Abbazia Pulsano)

Immagine
Fonte: abbaziadipulsano XXI Domenica del tempo ordinario Scarica Domenica "del primato di Pietro" Letture: Mt 16,13-20 ; Is 22,19-23 ; Sal 137(138) ; Rm 11,33-36     

XXI Domenica del T.O. (Luciano Manicardi)

Immagine
domenica 21 agosto 2011 Anno A  Is 22,19-23; Sal 137; Rm 11,33-36; Mt 16,13-20  Isaia, il profeta dell’VIII secolo, parla di un oscuro avvicendamento al potere nel regno di Giuda. Il visir, il sovrintendente del palazzo, Sebnà, viene rimosso e al suo posto Dio pone Eliakìm, “servo del Signore” (Is 22,20), insignendolo dei simboli dell’autorità: le chiavi del palazzo reale, il potere di aprire e chiudere, il compito e la responsabilità di vigilare sulla vita del palazzo del re (I lettura). Queste immagini sono applicate a Pietro, che Gesù investe del compito di esercitare un’autorità decisiva all’interno della chiesa (vangelo). Il tema dell’autorità è dunque centrale nelle letture. Un’autorità che è dono dall’alto e dunque non motivo di vanto, ma di umiltà, di ringraziamento, di servizio. La domanda di Gesù: “Voi, chi dite che io sia?” (Mt 16,15) non attende una definizione dogmatica o una formula di fede, ma interpella sulla qualità del coinvolgimento personale con Gesù: da lì

Le novità dal nostro canale youtube

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Enzo Bianchi "Se questo è un uomo"

Il Cenacolo di Leonardo da Vinci

Lidia Maggi "Lo Spirito ci guida ad aprirci all’altro, perché in ognuno è il soffio di Dio"

Massimo Recalcati "Alle radici del Cristianesimo"

Lettori fissi

Post più popolari (ultimi 7 giorni)

Massimo Recalcati "Alle radici del Cristianesimo"

Enzo Bianchi "La ricchezza del naufrago"

Enzo Bianchi "L’antidoto alla paura di Dio e della morte"

Incontri del Martedì Programma 2020-2021 “sentirsi corpo”