Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2012

Il cardinal Martini: un vescovo del post-concilio

Immagine
Il cardinal Martini: un vescovo del post-concilio a Roma – Civiltà Cattolica, 12/11/2011 Relatori: Eugenio SCALFARI P. Bartolomeo SORGE SJ Aldo Maria VALLI, vaticanista RAI Modera: P. GianPaolo SALVINI SJ Presentazione del libro di Aldo Maria Valli dal titolo: "Storia di un uomo. Ritratto di Carlo Maria Martini" Interventi Gianpaolo Salvini, sacerdote 7' 30" Direttore emerito de La Civiltà Cattolica, modera il dibattito

Ronchi - 2 settembre 2012 XXII Tempo Ordinario

Immagine
Gesù Cristo è il cuore felice della vita « (...) "Questo popolo mi onora con le labbra, ma il suo cuore è lontano da me. Invano mi rendono culto, insegnando dottrine che sono precetti di uomini".

Bruni - 2 settembre 2012 XXII Tempo Ordinario

Immagine
Giancarlo Bruni,   appartiene all'Ordine dei Servi di Maria e nello stesso tempo è monaco della Comunità ecumenica di Bose. Letture:  Dt 4,1-2.6-8; Gc 1,17-18.21b-22.27; Mc 7,1-8.14-15.21-23. «Dal cuore degli uomini, escono i propositi di male» 1. Dove risiede il male che l’uomo compie e che lo rende ai suoi occhi e a quelli altrui panno immondo: in lui o al di fuori di lui? A questo interrogativo che da sempre assilla la mente umana offre spiragli di luce la pagina evangelica, una controversia tra alcuni farisei, scribi e Gesù a proposito delle leggi di purità rituale (Mc 7,1-13).

Bianchi - 2 settembre 2012 XXII Tempo Ordinario

Immagine
XXII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO  2 settembre 2012 Dal Vangelo secondo Marco (Mc 7,1-8.14-15.21-23) Commento di Enzo Bianchi

Manicardi - 2 settembre 2012 XXII tempo O.

Immagine
Fonte: monasterodibose domenica 2 settembre 2012 Anno B Dt 4,1-2.6-8; Sal 14; Gc 1,17-18.21b-22.27; Mc 7,1-8.14-15.21-23 La Legge di Dio che Mosè ha trasmesso al popolo non tollera aggiunte né sottrazioni: è l’insieme delle norme e dei comandi che rivela la volontà di Dio e che rende sapiente il popolo che si apre al suo ascolto obbediente e fattivo (I lettura).

2 settembre 2012 XXII Tempo Ordinario

Immagine
Testo e audio su cercoiltuovolto

Casati - 2 Settembre 2012 XXII Tempo Ordinario

Immagine
Dt 4, 1-2. 6-8 Gc1,17-18.21b-22.27 Mc 7, 1-8. 14-15. 21-23 Questa che oggi abbiamo ascoltato è indubbiamente una delle pagine più aspre del Vangelo: Gesù è aspramente polemico!

Il sapore della sobrietà (Enzo Bianchi)

Immagine
Fonte La Stampa, 26 agosto 2012  I temporali che in questi giorni stanno spezzando l’afa opprimente delle ultime settimane simbolicamente chiudono anche la cosiddetta «stagione delle vacanze». Ormai ci siamo infatti abituati ad associare il mese di agosto con le ferie, il tempo libero, lo stacco dall’attività quotidiana.

Omelie 26 agosto 2012 XXI T.O. (Doglio)

Immagine
Clicca QUI  per ascoltare le omelie tenute oggi da don Claudio Doglio nella  Chiesa Collegiata di S.Ambrogio in Varazze.

Savone - Omelia XXI T.O. 26 agosto 2012

Immagine
domenica 26 agosto 2012 Uno strano epilogo conclude il lungo discorso tenuto da Gesù nella sinagoga di Cafarnao. A lungo si era intrattenuto sulla necessità di nutrirsi di lui se davvero si vuol gustare la vita in pienezza. maggiori informazioni ... Leggi le altre   Omelie 2012 Guarda anche le   Omelie 2011

Casati - 26 Agosto 2012 XXI Tempo Ordinario

Immagine
Gs 24, 1-2a. 15-17.18b Ef 5, 21-32 Gv 6, 60-69 Forse è giusto sapere com'è finita.

Lectio XXI Tempo Ordinario 26 agosto 2012

Immagine
Fonte:  abbaziadipulsano Audio   scarica Lectio divina da leggere   scarica Letture patristiche   scarica

Commento Vangelo 26 agosto 2012 xxi to

Immagine
Testo e audio su cercoiltuovolto

Commento letture 26 agosto 2012 XXI to Manicardi

Immagine
Fonte: monasterodibose domenica 26 agosto 2012 Anno B Gs 24,1-2a.15-17.18b; Sal 33; Ef 5,21-32; Gv 6,60-69 La scelta netta ed esigente che il servire Dio e il seguire Cristo richiede; l’appartenenza al Signore da parte dei credenti così come Cristo, “il Santo di Dio” (Gv 6,69), appartiene a Dio; la difficile perseveranza esigita dalla vita di fede; il senso del promettere: questi alcuni temi che traversano in unità la prima lettura e il vangelo.

Cristianesimo e futuro (don Giovanni Ferretti)

Immagine

Commento letture 26 agosto 2012 XXI T.O. (Doglio)

Immagine

Commento letture 26 agosto 2012 XXI T.O. (G.Bruni)

Immagine
Giancarlo Bruni,   appartiene all'Ordine dei Servi di Maria e nello stesso tempo è monaco della Comunità ecumenica di Bose. Letture:  Gs 24,1-2a.15-17.18b; Ef 5,21-32; Gv 6,60-69. «Signore, da chi andremo? Tu hai parole di vita eterna» 1. Non tutti gli incontri si equivalgono, quello con Gesù è presentato dall’evangelista Giovanni come non esente da tratti estremamente spigolosi a motivo di pretese ritenute eccessive dai suoi uditori.

Omelie 19 agosto XX Domenica del T.O. (Doglio)

Immagine
Parrocchia Sant'Ambrogio in Varazze Clicca QUI  per ascoltare le omelie tenute oggi da don Claudio Doglio nella  Chiesa Collegiata di S.Ambrogio in Varazze.

Perdono. La sfida del cristiano di Benoît Standaert

Immagine
Perdono. La sfida del cristiano  (Benoît Standaert) in Avvenire del 19 agosto 2012 (uno stralcio delle riflessioni che Benoît Standaert propone nel suo Perdono e riconciliazione, in uscita per Vita e pensiero (pagine 102, euro 10,00). Il benedettino belga, biblista di fama internazionale, cerca nei Testi sacri le indicazioni per mettere in pratica il desiderio del perdono: un'aspirazione propria di ogni cristiano, ma spesso difficile da applicare nella vita di tutti i giorni.  www.finesettimana.org )                       leggi il testo   Perdono. La sfida del cristiano

Omelia XX Domenica del T.O.(Antonio Savone)

Immagine
domenica 19 agosto 2012 La sua nascita lo aveva portato a piantare la sua tenda in mezzo a noi, ad assumere fino in fondo i tratti della nostra umanità. Il mistero del suo amore lo spingerà ancora più oltre: a porre la sua dimora dentro di noi, segno di un Dio non da inseguire attraverso chissà quali vie segrete svelate a pochi iniziati, ma da accogliere come cibo che può saziare la nostra fame e sete di senso. maggiori informazioni ... Leggi le altre   Omelie 2012 Guarda anche le   Omelie 2011

Omelie 15 agosto Assunzione Maria (Doglio)

Immagine
Parrocchia Sant'Ambrogio in Varazze Clicca QUI  per ascoltare le omelie tenute oggi da don Claudio Doglio nella  Chiesa Collegiata di S.Ambrogio in Varazze.

Omelia Assunzione B.V. Maria (Antonio Savone)

Immagine
mercoledì 15 agosto 2012 ASSUNZIONE BEATA VERGINE MARIA Dove approderà la nostra storia? Verso che cosa siamo incamminati? Quale destino ci attende? Mai come in questo tempo, domande simili affiorano con forza, ancor prima che sulle nostre labbra, nel nostro cuore. Viviamo giorni attraversati da paure, preoccupazioni, visioni fosche, quasi non riuscissimo più a scorgere neppure una fiammella di quel senso che in altri frangenti ci è parso molto più chiaro ed evidente. Ci cogliamo in balia di un cieco destino, come se la nostra vicenda non stesse a cuore a nessuno, neppure a Dio. Ci ritroviamo a corto di speranza. Tutto sembra sgretolarsi, nulla sembra reggere allo scontro con quel tarlo che dapprima silenziosamente, e poi sempre più inesorabilmente, mina ciò che con fatica ci sembrava di aver raggiunto. È impari la nostra lotta con quell’”enorme drago rosso” di cui ci narra l’Apocalisse. Nulla resiste alla sua minaccia: la fede, la vita, i legami, gli affetti, la sicurezza soci

Riflessioni sulle letture 15 agosto 2012 (Manicardi)

Immagine
Fonte: monasterodibose mercoledì 15 agosto 2012 Anno B Ap 11,19a; 12,1-6a.10ab; Sal 44; 1Cor 15,20-27a; Lc 1,39-56 Il vangelo della festa dell’Assunzione (o Dormizione) presenta Maria quale arca dell’alleanza (Lc 1,39-45: Visitazione) e celebra il transito di Maria presso Dio mostrando Maria stessa che celebra il transito, il passaggio di Dio nella sua esistenza (Lc 1,46-56: Magnificat). Prima e seconda lettura rinviano all’evento centrale della salvezza cristiana: l’evento pasquale (di cui la comunità, personificata in una donna, è testimone nella storia in mezzo a tribolazioni e prove: I lettura), la resurrezione di Cristo (il Cristo risorto appare il centro e la salvezza della storia: II lettura).

Lectio divina 19 agosto 2012 (Abbazia Pulsano)

Immagine
Fonte:  abbaziadipulsano Audio   scarica Lectio divina da leggere   scarica Letture patristiche   scarica

Commento al Vangelo 19 agosto 2012

Immagine

Riflessioni sulle letture 19 agosto 2012 (Manicardi)

Immagine
Fonte: monasterodibose domenica 19 agosto 2012 Anno B Pr 9,1-6; Sal 33; Ef 5,15-20; Gv 6,51-58 Di che cosa ci nutriamo? Che cosa ci fa vivere? Queste le domande che emergono dal testo di Proverbi e dal vangelo. Se l’atto materiale del mangiare assicura la vita fisica, il cibo offerto dalla Sapienza rende partecipi di sapienza e intelligenza e il cibo e la bevanda che il Figlio dell’uomo chiede di assimilare rendono il credente partecipe della vita di Cristo.

Commento alle letture 19 agosto 2012 (Doglio)

Immagine

Commento alle letture 19 agosto 2012 (G.Bruni)

Immagine
Giancarlo Bruni,   appartiene all'Ordine dei Servi di Maria e nello stesso tempo è monaco della Comunità ecumenica di Bose. Letture:  Pr 9,1-6; Ef 5,15-20; Gv 6,51-58. «La mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda» 1. Il segno della moltiplicazione dei pani raggiunge in Giovanni 6,51-58 la sua adempiuta spiegazione, il discorso sulla manna-pane lascia il posto al discorso pane-carne dell’agnello (Gv 1,29.36).

La parola della domenica 19 Agosto 2012 (Casati)

Immagine
Pr 9, 1-6 Ef 5, 15-20 Gv 6, 51-58 "Il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo. La mia carne è vero cibo, il mio sangue vera bevanda". Si misero a discutere tra loro.

Omelia Trasfigurazione 2012 (E. Bianchi)

Immagine
Professione monastica definitiva di sr. CHIARA CANEPA sr. SARA LATTUADA Ascolta   Omelia di ENZO BIANCHI ,  Priore di Bose Cari fratelli e sorelle, ancora una volta siamo in veglia, ben desti in questa notte, siamo insieme, radunati nello stesso luogo per contemplare Gesù Cristo, l'uomo Gesù che ci ha raccontato Dio (cf. Gv 1,18) e l'ha potuto fare vivendo pienamente da uomo, uomo come noi e come ciascuno di noi. Noi guardiamo a Gesù, cerchiamo il suo volto, teniamo fissi gli occhi su di lui (cf. Eb 12,2), gli occhi del cuore certamente, perché in questo nostro sguardo la nostra ragione e il nostro cuore, la nostra intelligenza e il nostro sentimento trovano un punto, focalizzano un centro al quale noi sentiamo di affidarci, di consegnarci totalmente. In questo centro sentiamo che le nostre vite possono avere senso, possono essere salvate, potremmo dire. È guardando a Gesù Cristo che la nostra razionalità e la nostra affettività si

Omelia XIX Domenica del T.O.(Antonio Savone)

Immagine
domenica 12 agosto 2012 C’è un viaggio da compiere perché possiamo conoscere Dio in pienezza. C’è un viaggio da compiere perché possiamo conoscere chi siamo fino in fondo come uomini e donne. maggiori informazioni ... TRASIGURAZIONE DI GESU' Non casuale la scelta se Gesù stesso decide di condurre Pietro, Giacomo e Giovanni lì. Tappa obbligata per la comprensione del percorso che riguarda il Figlio Gesù e altrettanto obbligata per scoprire cosa è chiesto ad un serio cammino discepolare. maggiori informazioni ... Leggi le altre   Omelie 2012 Guarda anche le   Omelie 2011

Riflessioni sulle letture 12 agosto 2012 (Manicardi)

Immagine
Fonte: monasterodibose domenica 12 agosto 2012 Anno B 1Re 19,4-8; Sal 33; Ef 4,30-5,2; Gv 6,41-51 Dio nutre il profeta Elia nel momento della sua crisi, quando lo zelante difensore del Dio d’Israele cade preda della paura, della depressione, della volontà di morire. Al cuore del deserto, come già fece con il popolo, Dio nutre il suo profeta e questi può riprendere il cammino e giungere all’Oreb, all’incontro con Lui.

Commento al Vangelo 12 agosto 2012

Immagine

Commento alle letture 12 agosto 2012 (Doglio)

Immagine

Commento alle letture 12 agosto 2012 (G.Bruni)

Immagine
Giancarlo Bruni,   appartiene all'Ordine dei Servi di Maria e nello stesso tempo è monaco della Comunità ecumenica di Bose. Letture:  1 Re 19,4-8; Ef 4,30-5,2; Gv 6,41-51. «Il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo» 1. Compito prioritario del cristiano nel tempo presente è conservare viva la domanda di senso e la memoria di Gesù come porta che vi introduce (Gv 10,7), come pastore che vi conduce (Gv 10,11.14), come via che vi accompagna (Gv 14,6). Un Tu davvero pane e luce (Gv 8,12; 9,5) ai pellegrini in cammino verso la terra promessa di giorni veri perché vissuti in un amore dato e ritrasmesso che ha il sapore dell’eternità.

La parola della domenica 12 Agosto 2012 (Casati)

Immagine
1 Re 19, 4-8 Ef 4, 30-5, 2 Gv 6, 41-51 "Io sono il pane disceso dal cielo". E mormoravano di lui. "Mormorare" è il verbo della ribellione, il verbo del deserto: mormoravano i "liberati" dall'Egitto, lungo le piste assolate, interminabili del deserto.

Omelia XVIII Domenica del T.O.(Antonio Savone)

Immagine
domenica 5 agosto 2012 Dar ragione dei propri passi e purificare le nostre domande… Ecco dove ci conduce questa liturgia domenicale: a chiederci cosa cerchiamo quando ci mettiamo alla ricerca del Signore. Di che cosa ho veramente bisogno? maggiori informazioni ... Alla scuola del Curato d'Ars Il Curato d’Ars era un umanamente povero, non dotato di chissà quali capacità o risorse. Ha impiegato non poco per diventare prete anche se ben presto aveva cominciato a pensare a questa scelta di vita. Fu ordinato a 29 anni superando non poche traversie nelle quali emergeva la sua tenacia a voler rimanere fedele alla vocazione che egli riteneva ricevuta da Dio proprio mentre faceva esperienza dell’inadeguatezza dei suoi mezzi umani. Non aveva una memoria brillante, faticava ad intendere e a discernere: si possono immaginare le umiliazioni e le sconfitte cui fu sottoposto. Esami falliti, recriminazioni di ogni tipo. L’umiltà è stata senz’altro una delle virtù che più lo ha c

Enzo Bianchi: vi spiego cos'è (oggi) il Male

Immagine
Panorama: dialogo (esclusivo) con il monaco che non porta la croce e da quasi 50 anni accoglie, nella sua comunità di Bose, uomini e donne d'ogni credo. di  Stefania Berbenni    02-08-2012 Il padre, stagnino, promise alla madre che non avrebbe mai portato con sé sui tetti l’unico figlio, ad aggiustare grondaie. Era però scritto che Enzo Bianchi salisse in alto, in piena umiltà, e rischiasse del suo per gli altri, e ascendesse per poi discendere, le mani sporche di cosa buona. È quello che viene da pensare trovandoselo di fronte, la voce che già racconta chi è l’uomo: calda, profonda, autorevole, con una raschiatura sul fondo, costante. Enzo Bianchi è un gigante con il volto da elfo. E quando l’elfo parla, il silenzio ovunque si fa grato, perché questo dottore in misericordia, con la laurea in economia in tasca e Dio nell’anima, è un intellettuale finissimo, un religioso puro, priore della  comunità monastica di Bose   (Biella) da lui fondata nel ’65, aperta a uomini, do

Commento al Vangelo 5 agosto 2012

Immagine
Testo e audio su cercoiltuovolto Per un refuso è sbagliata sia la sigla che il testo del video.

Le novità dal nostro canale youtube

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Enzo Bianchi "Se questo è un uomo"

Enzo Bianchi "La scomparsa della vergogna"

Massimo Recalcati "Tra i banchi meno programmi più umanità"

Il Cenacolo di Leonardo da Vinci

Lettori fissi

Post più popolari (ultimi 7 giorni)

Enzo Bianchi "La scomparsa della vergogna"

Massimo Recalcati "Tra i banchi meno programmi più umanità"

Ermes Ronchi: «Innamoriamoci della nostra terra, così ne avremo cura»

Enzo Bianchi "L’antidoto alla paura di Dio e della morte"