Post

Visualizzazione dei post da aprile, 2022

Il fuoco della Parola. L'eucologia e il lezionario della Pentecoste

Immagine
La solennità della Pentecoste non è solo la chiusura di un ciclo, ma rappresenta il vero compimento del mistero celebrato a Pasqua. Mediante lo Spirito Santo, la Chiesa nascente riceve il dono di una persona che agirà nei credenti e renderà efficace la loro parola e la loro testimonianza. La giornata di studio intende quindi analizzare alcune letture proposte dal Lezionario della Pentecoste e l’eucologia, per riflettere sulla teologia che si esprime nella celebrazione. Programma Giovedì 24 marzo 2022 ➤“Il fuoco della santa montagna” (Es 19,3-8a.16-20b) Fabrizio Ficco ➤Lo Spirito di Dio nei Salmi 51 (50) e 104 (103) Luca Mazzinghi ( video ) ➤La Parola nel fuoco: dal Monte Sinai (Dt 4) al Cenacolo (At 2) Jean-Pierre Sonnet SJ ➤Abitazione dello Spirito e adozione a figli (Rm 8,8-17) Scott Brodeur SJ ( video ) ➤Le problematiche di Gv 7,37-39 nel loro contesto liturgico Pino Di Luccio SJ ➤Le orazioni sono pervase dallo spirito della Scrittura (SC 24). Eucologia e lezionario di Pentecoste

È un Dio sapiente quello che ci ha creato?

Immagine
La crisi ambientale che stiamo attraversando rende la riflessione teologica sulla creazione particolarmente urgente, mentre il riaffiorare del male nelle forme devastanti della pandemia e della guerra ci interroga sulla nostra fede: dov’è Dio? A questo riguardo, la sapienza biblica e la figura di Giobbe in particolare, costituiscono ancora oggi una provocazione salutare. Con l’intento di rispondere a questa provocazione, la Pontificia Università Gregoriana e la Pontificia Accademia di Teologia si sono sentite sollecitate a proporre una lectio magistralis impegnata a ripresentare la domanda sulla sapienza di Dio e sul suo agire nella creazione. Lectio Magistralis  E' un Dio sapiente quello che ci ha creato? Saluti:  Prof. Philipp G. Renczes S.J. Decano della Facoltà di Teologia della Pontificia Università Gregoriana  S.E. Mons. Ignazio Sanna Presidente della Pontificia Accademia di Teologia  Introduzione:  Prof. Riccardo Ferri Prelato Segretario della Pontificia Accademia di Teol

Commenti Vangelo Primo maggio 2022 Terza Domenica di Pasqua

Immagine
Commenti Vangelo, omelie, lectio divine  domenica primo maggio 2022  Terza Domenica di Pasqua  rito romano e rito ambrosiano Abbazia di Pulsano Alberto Simoni Alessandro Dehò Antonio Savone Associazione Il Filo Augusto Fontana Clarisse Sant'Agata Ermes Ronchi Ernesto Balducci Ernesto Della Corte Fernando Armellini Francesco Cosentino Gaetano Piccolo Giulio Michelini Laura Paladino Luca Pedroli Luciano Manicardi Luigi Verdi Matías Augé Meditare la Parola Monastero Dumenza Monastero Fonte Avellana Paolo Curtaz Paolo Scquizzato Piero Stefani Ricardo Perez Marquez Rossella Barzotti Simona Segoloni Suore di San Giuseppe di Chambéry Italia Rito ambrosiano: Angelo Casati Rito ambrosiano: Giulio Michelini Rito ambrosiano: Paolo Alliata Rito ambrosiano: Qumran Rito ambrosiano: Walter Magni

“Alla sequela di Cristo, insieme, sul passo degli ultimi".

Immagine
  Il discorso dell'Arcivescovo don Mimmo Battaglia all'apertura del XXXI Sinodo Napoli, 28 aprile 2022 “Alla sequela di Cristo, insieme, sul passo degli ultimi. Tutti gli occhi sono fissi su Gesù. Sono occhi che scrutano, che chiedono. Occhi che giudicano, occhi perplessi. Occhi inquieti, occhi di scettici, occhi di amici. Come splendono quegli occhi, e quanto pesano! E oggi me li sento inchiodati addosso io. Ma io non ho, come Gesù, la forza di sostenerli. Dio sa come vorrei, in questo giorno così importante, stare seduto dalla parte vostra, all’onda dei richiami, all’urto della Parola; lasciarmi scavare il cuore dalla bellezza di questo incontro. “Lo Spirito Santo mi ha consacrato con l’unzione e mi ha mandato per annunziare ai poveri un lieto messaggio, per proclamare ai prigionieri la liberazione e ai ciechi la vista, per rimettere in libertà gli oppressi e predicare un anno di grazia del Signore.” È su di me che devono essere puntati gli occhi, o non piuttosto su di Lui ch

Enzo Bianchi "Come vivere il Sinodo"

Immagine
"Come vivere il Sinodo" Meditazione di Enzo Bianchi Pieve di Cellole 24 aprile 2022 Questo video fa parte della playlist " Enzo Bianchi "

Alessandro D’Avenia "Centri, cerchi e linee"

Immagine
Alessandro D’Avenia Corriere della Sera 25 aprile 2022 Q ual'è la forma geometrica che rappresenta meglio la vita? La spirale. Ne ho avuto conferma in questa Pasqua trascorsa a New York dove vivono le mie sorelle Elisabetta e Paola. La conferma l’ho trovata visitando con loro il Guggenheim Museum, opera del grande Frank Lloyd Wright, ultimata nel 1937 e concepita come una torre di Babele rovesciata, perché, invece di disunire i popoli come accade nel racconto biblico, li unisse attorno alla bellezza, come ho visto accadere, accanto a me, a persone di tutto il mondo, nel tempo trascorso all’interno del museo. La spirale sale, giro dopo giro, fino alla cupola di vetro, e in ogni punto si abbraccia con lo sguardo tutto il percorso fatto, in una unità in cui tutto è necessario e si può andare avanti e indietro a piacimento senza il senso di costrizione delle mostre “lineari”. Lungo i corridoi a spirale in questo momento sono esposte, a proposito di Babeli rovesciate (un pittore

Enzo Bianchi, Fabio Rosini, Ludwig Monti "Commenti Vangelo Primo maggio 2022"

Immagine
Commento al Vangelo della domenica e delle feste  di Enzo Bianchi fondatore di Bose Pietro ama o vuole bene a Gesù? Primo Maggio 2022  III Domenica di Pasqua ,  anno C Gv 21,1-19 In quel tempo  ¹ Gesù si manifestò di nuovo ai discepoli sul mare di Tiberìade. E si manifestò così:  ² si trovavano insieme Simon Pietro, Tommaso detto Dìdimo, Natanaele di Cana di Galilea, i figli di Zebedeo e altri due discepoli.  ³ Disse loro Simon Pietro: «Io vado a pescare». Gli dissero: «Veniamo anche noi con te». Allora uscirono e salirono sulla barca; ma quella notte non presero nulla.  ⁴ Quando già era l'alba, Gesù stette sulla riva, ma i discepoli non si erano accorti che era Gesù.  ⁵ Gesù disse loro: «Figlioli, non avete nulla da mangiare?». Gli risposero: «No».  ⁶ Allora egli disse loro: «Gettate la rete dalla parte destra della barca e troverete». La gettarono e non riuscivano più a tirarla su per la grande quantità di pesci.  ⁷ Allora quel discepolo che Gesù amava disse a Pietro: «È

Ultimi articoli