Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2011

Incontri, conferenze, ritiri a San Lorenzo

Immagine
Le Beatitudini. Ritiri a San Lorenzo - 2011-2012 Domenica 2 ottobre 2011  -  Il senso delle beatitudini evangeliche (don Germano  Galvagno ) Schema dell'intervento   .PDF Registrazione audio   .MP3 Domenica 6 novembre  -  Beati i poveri in spirito, beati quelli che sono nel pianto ( Mt  5,3-4)  (don Paolo  Tomatis ) Registrazione audio   .MP3 Parole per il nostro tempo. Prospettive cristiane   Domenica 15 ottobre 2011  -  DONO (don Roberto  Repole ) Registrazione audio   .MP3   Fonte:  SanLorenzo.Torino

Ritiro di Avvento 2011 (Daniele Moretto)

Immagine
Depliant Fraternità di Ostuni domenica 27 novembre 2011 RITIRO DI AVVENTO DANIELE MORETTO monaco di Bose prima parte seconda parte Fonte:  gesuitibari

Lectio della settimana 4 dicembre 2011 (C.Kairos)

Immagine
Lectio II domenica di Avvento La lectio della settimana:  Mc 1,1-8  (clicca per scaricare il file pdf) Giovanni rifugge da qualsiasi protagonismo, tant’è che si dichiara indegno pure di sciogliere i legacci dei sandali dell’Altro per cui opera, e prende le distanze da tutto ciò che rimanda a vuoti comportamenti esteriori e pure pratiche precettistiche che non si fondano in una autentica ricerca di senso. Il suo essere nel deserto gli permette quella presa di consapevolezza che è il primo passo di ogni discernimento che precede un cambiamento di mentalità, un ri-orientamento del nostro rapporto con Dio che guarda all’essenziale. Premi  qui  (tasto destro del mouse) per scaricare il video. Premi  qui  (tasto destro del mouse) per scaricare l’audio della prima parte Premi  qui  (tasto destro del mouse) per scaricare l’audio della seconda parte Fonte:  comunitakairos

Commento alle letture 4 dicembre 2011 (G.Bruni)

Immagine
Giancarlo Bruni,   (1938) appartiene all'Ordine dei Servi di Maria e nello stesso tempo è monaco della Comunità ecumenica di Bose. Risiede un po’ a Bose e un po’ all’eremo di San Pietro alle Stinche (FI).   Letture: Is 40,1-5.9-11; 2Pt 3,8-14; Mt 1,1-8. «Io vi ho battezzato con acqua, ma egli vi battezzerà in Spirito Santo» 1. Avvento è venuta di un Tu al cui nome, al cui segreto e al cui significato introduce il vangelo di Marco, uno scritto il cui scopo è appunto quello di far pervenire i lettori alla identificazione di Gesù : «Ma voi, chi dite che io sia?» (Mc 8,29), «Per voi, chi sono io?». Domanda la cui risposta, che ritroveremo sulla bocca di Pietro: «Tu sei il Cristo» (Mc 8,29) e del centurione: «Davvero quest’uomo era Figlio di Dio» (Mc 15,39), è riassunta nel versetto primo dell’intero vangelo: «Inizio o principio del Vangelo di Gesù, Cristo, Figlio di Dio» (Mc1,1). Un versetto-prologo in primo luogo da non assumersi, alla maniera di quello giovanneo, com

Lectio Divina sui testi biblici delle domeniche di Avvento - Prima serata (Ludwig Monti)

Immagine
Secondo una tradizione felicemente consolidata, anche nel 2011 la Real Chiesa propone una serie di incontri in preparazione all'Avvento: ciascuna sessione di  Lectio Divina  sarà guidata da fratel Ludwig  Monti  della Comunità di Bose. Gli incontri si terranno alle ore  21  presso la Chiesa di San Lorenzo, in Piazza Castello a Torino, con il seguente calendario: Venerdì 25 novembre    Marco 13,33-37 Giovedì 1 dicembre        Marco 1,1-8 Giovedì 8 dicembre        Giovanni 1,6-8.19-28 Giovedì 15 dicembre      Luca 1,26-38 versione testo  Qui Fonte:  SanLorenzo.Torino

Lectio divina 4 dicembre 2011 (Abbazia Pulsano)

Immagine
Fonte:  abbaziadipulsano   II Domenica di Avvento Scarica Domenica "della predicazione di Giovanni Battista" Letture:  Mc 1,1-8 ;  Is 40,1-5.9-11 ;  Sal 84(85) ;  2 Pt 3,8-14    Lectio divina da leggere   Letture patristiche  

Riflessioni sulle letture 4 dicembre 11 (Manicardi)

Immagine
domenica 4 dicembre 2011 Anno B Is 40,1-5.9-11; Sal 84; 2Pt 3,8-14; Mc 1,1-8 Il tema che unisce le tre letture è quello della  preparazione della venuta del Signore . Occorre preparare la via per il nuovo esodo che il Signore guiderà (Isaia); occorre convertirsi, prima della venuta gloriosa del Signore, nel tempo di vita che il Signore concede a ciascuno (2Pt); il vangelo presenta Giovanni che nel deserto prepara la strada al Messia con la sua stessa vita, con la sua predicazione e il suo ministero. Il vangelo interpella il credente su come accogliere nella propria esistenza il Signore che viene. Anzitutto con  l’ascolto della parola di Dio contenuta nella Scrittura . L’inizio del vangelo è nell’Antico Testamento (cf. Mc 1,1-3; cf. Es 23,20; Ml 3,1; Is 40,3) e Giovanni è anzitutto colui che compie nella sua carne e nella sua vita la parola profetica. La Scrittura ci conduce a Cristo. Ma la parola di Dio conduce anche a  riconoscere i propri peccati  (cf. Mc 1,5). Di fronte al Si

La parola della domenica 4 Dicembre 2011 (Casati)

Immagine
Is 40,1-5.9-11 Sal 84,9-14 2Pt 3,8-14 Mc 1,1-8 Inizio del Vangelo di Gesù Cristo: così è scritto nella prima pagina alla prima riga del vangelo di Marco. Inizio del Vangelo di Gesù Cristo... e noi subito nel rischio di spegnere la luce della parola "vangelo" pensando al "vangelo-libro", inizio di un libro. E invece no, più profondamente si vuol dire inizio dell' Evangelo, della buona notizia. E già la parola "inizio" -lasciatemelo dire - è ricca di fascino, e che ci sia un inizio, la possibilità di un inizio, capite. Quando tutto sembra finire o quando tutto sembra una ripetizione, ripetizione di un copione ampiamente usato, abusato. Se tu apri il libro -il racconto di Marco - trovi questa prima parola inizio: c'è la possibilità di un inizio, di una cosa nuova. Inizio del Vangelo, cioè della buona notizia.

Commento al vangelo del 4 dicembre 2011

Immagine
Per chi preferisce l' audio o il testo:   cercoiltuovolto

Le armi della luce (don Fabio Rosini)

Immagine
Don Fabio Rosini ciclo di catechesi da Radio Vaticana: Le armi della luce   1. Il combattimento spirituale 2. Cinti i fianchi della verità  3. Rivestiti della corazza della giustizia  4. Avendo come calzatura lo zelo 5. Tenete sempre in mano lo scudo della fede  6. Prendete anche l’elmo della salvezza  7. La spada dello spirito  8. Pregate incessantemente

Comunità' KAIROS: nuovo sito web

Immagine
IL SITO WEB DELLA COMUNITA' KAIROS, INTERAMENTE RINNOVATO E ARRICCHITO NEI CONTENUTI, E' STATO SPOSTATO ALL'INDIRIZZO WWW.COMUNITAKAIROS.IT

Articoli di G. Ravasi e Enzo Bianchi (FineSettimana)

Immagine
Qohelet, il lieve sussurro nel gran silenzio di Dio  di Gianfranco Ravasi in  Corriere della Sera  del 25 novembre 2011 Dalla prefazione al testo del Qoelet, pubblicato da Marietti 1820. "Non c'è, allora, nessuna differenza tra sapienza e stupidità? No, risponde Qohelet, una differenza c'è ed è terribile: il sapiente è tormentato, l'ignorante è ilare nella sua beceraggine. Solo l'intelligente vede il vuoto che rode l'essere e la morte che pervade ogni atto che si compie sotto il sole..." "Qohelet è, dunque, la testimonianza di un Dio povero che ci è vicino, non in virtù della sua onnipotenza, ma della sua «incarnazione», ed è in questa fratellanza che salva e si rivela." Il cardinale Ravasi: "C'è Dio nella malattia"  intervista a Gianfranco Ravasi a cura di Andrea Tornielli in  La Stampa  del 26 novembre 2011 "«La dimensione antropologica e teologica della malattia: Il Signore guarisce tutte le malattie (S

Parola e Luoghi – meditazioni in Terra Santa: Prima Domenica di Avvento a Gerusalemme (R. Penna)

Immagine

Tra le parole, la Parola (Jean Louis Ska)

Immagine
INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2011-2012 Studio Teologico Interdiocesano Istituto Superiore di Scienze Religiose di Treviso-Vittorio Veneto Scuola Diocesana di Formazione Teologica di Treviso Scarica relazione prof. J. L. Ska s.j.

Commento alle letture 27 novembre 2011 (Doglio)

Immagine

L'adeguamento liturgico della Cattedrale (Bianchi)

Immagine
Reggio Emilia, 19 novembre 2011    Intervento di Enzo Bianchi

Lectio della settimana 27 novembre 2011 (C.Kairos)

Immagine
Lectio della settimana Introduzione alla lectio divina Mc 13, 33-37 Domenica 27 novembre 2011 - I Domenica di Avvento Lectio_Mc_13.pdf Download La comunità Kairòs è sorta a Palermo nel settembre del 1994 per l'iniziativa di un presbitero diocesano, don Carmelo Torcivia, e di un gruppetto di laici (soprattutto famiglie) accomunati dal desiderio di rifondare il proprio cammino di fede sull'ascolto della Parola di Dio attraverso la  lectio divina . Essa ha sede a Palermo in Piazza Marina, presso la Chiesa di Santa Maria della Catena. [continua...]

La parola della domenica 27 Novembre 2011 (Casati)

Immagine
Is 63,16-17.19b; 64,1.3-8 Sal 79,2ac-3b.15-19 1Cor 1,3-9 Mc 13,33-37 Potrebbe essere la nostra preghiera dell'Avvento questa preghiera struggente, ma anche fiduciosa custodita nel libro Terzo di Isaia e se qualcuno di noi la sente come sua può anche ricercarla nella Bibbia al capitolo 63 e 64 del libro di Isaia. E pregarla. "Siamo diventati tutti come cosa impura" -è scritto - "e come panno immondo sono i nostri atti di giustizia". Che cosa c'è oggi, -ce lo chiediamo, ce lo chiediamo tutti - che cosa c'è oggi di incontaminato? E dove i panni puliti? dove le azioni senza un'ambiguità nascosta, senza secondi pensieri? Il panno immondo! E continua la preghiera: "Tutti siamo avvizziti come foglie e le nostre iniquità ci hanno portato via come il vento".

Foglietto 27 novembre 2011 (Famiglie Visitazione)

Immagine
Marco 13,33-37 1) Fate attenzione, vegliate, perché non sapete quando è il momento : il fatto di non conoscere il momento non è un misero espediente usato da Dio per mettere l’uomo in una condizione di minorità impaurita, ma un dato di fatto della situazione di ogni uomo, perfino del Figlio (cfr . v 32 immediatamente precedente: Quanto però a quel giorno o a quell’ora, nessuno lo sa, né gli angeli nel cielo né il Figlio, eccetto il Padre ) . Questa sovranità e libertà di Dio sul tempo esaltano la responsabilità dell’uomo rispetto alla storia . Quello che rende bella la vita dell’uomo è lo sguardo attento alla storia, la vigilanza come atteggiamento di fondo, non l’evasione verso mondi immaginari . 2) È come un uomo, che è partito dopo aver lasciato la propria casa e dato il potere ai suoi servi, a ciascuno il suo compito : l’uomo che è partito e che deve tornare è Gesù . Il brano di questa domenica precede immediatamente il racconto della passione; dopo la risurrezione il

Conosciamo la Bibbia: Amos (Claudio Doglio)

Immagine
video rimosso Approfondimento curato dal biblista don Claudio Doglio. Questa settimana ci parlerà di Amos, il predicatore della giustizia contro la falsa religione.

Commento alle letture 27 novembre 2011 (G.Bruni)

Immagine
Giancarlo Bruni,   (1938) appartiene all'Ordine dei Servi di Maria e nello stesso tempo è monaco della Comunità ecumenica di Bose. Risiede un po’ a Bose e un po’ all’eremo di San Pietro alle Stinche (FI).   Letture: Is 63,16b-17.19b; 1Cor1,3-9; Mc 13,33-37.  Nostalgia di una presenza 1. «Vieni, Signore» (1Cor 16,22), «Lo Spirito e la sposa dicono:Vieni» (Ap 22,17), «Padre…venga il tuo Regno» (Mt 6,10), «Sì, vengo presto» (Ap 22,20). In queste invocazioni la Chiesa definisce se stessa come porzione di umanità attraversata da una profonda nostalgia convertita in preghiera, il desiderio della presenza di un assente di nome Gesù e il desiderio del compiersi di una promessa di nome Regno di Dio, frutto della vittoria regale di Dio sul male e sulla morte. E altresì queste invocazioni rivelano la nostalgia di Cristo, il suo rispondere all’appello venendo presto. Egli è per definizione: «Colui che è, che era e che viene» (Ap 1,8). Ecco spiegato il tempo di Avvento, esso è a

Lectio divina 27 novembre 2011 (Abbazia Pulsano)

Immagine
Fonte:  abbaziadipulsano I Domenica di Avvento Scarica Domenica della venuta del Figlio dell'Uomo Letture:  Mc 13,33-37; Is 63,16b-17.19b; 64,1.3b-8; Sal 79; 1Cor 1,3-9   

Riflessioni sulle letture 27 novembre 11 (Manicardi)

Immagine
domenica 27 novembre 2011 Anno B Is 63,16-17.19; 64,1-7; Sal 79; 1Cor 1,3-9; Mc 13,33-37 La venuta escatologica del Signore: questo il centro dell’annuncio che proviene dalla pagina evangelica. In Isaia troviamo l’implorazione che il Signore intervenga e porti la salvezza a un popolo che vive nell’angoscia e nelle tenebre; nel vangelo Gesù chiede di vigilare in vista della venuta finale del Figlio dell’uomo che avverrà nella notte del mondo; Paolo, rivolgendosi a una comunità lacerata da divisioni, ribadisce che il nome dei cristiani è “quelli che attendono la manifestazione di Gesù Cristo” (1Cor 1,7). L’annuncio della venuta del Signore e il comando di vigilare interrogano il credente sul suo rapporto con il tempo. Rapporto molto problematico per noi che “non abbiamo tempo” e particolarmente drammatico oggi che il futuro ha cambiato di segno e da sinonimo di promessa è divenuto sinonimo di minaccia.

Commento al vangelo del 27 novembre 2011

Immagine

Omelia 20 novembre 2011 (Padre Carlo Moro)

Immagine
Omelia della XXXIV Domenica del Tempo Ordinario - Cristo Re - a cura di Padre Carlo Moro Priore del Santuario della Madonnetta di Genova durante la messa di sabato 19 Novembre 2011 alle ore 18 presso la parrocchia di San Nicola da Tolentino.

Foglietto 20 novembre 2011 (Famiglie Visitazione)

Immagine
Matteo 25, 31-46 1) Quando il Figlio dell’uomo verrà nella sua gloria : con questo testo si completa la lettura del cap. 25 iniziato due domeniche fa. Non è una parabola, ma una visione profetica dell’ultima venuta del Signore. La gloria del Figlio dell’uomo non è quella dei potenti della terra: a partire dai vv successivi, al cap. 26, Mt racconterà la passione e la gloria del crocefisso risorto. A lui è stato dato ogni potere in cielo e sulla terra (Mt 28,18). 2) Davanti a lui verranno radunati tutti i popoli : il giudizio ha un carattere universale. Con la stessa espressione in Mt 28,19 Gesù dice agli undici a chi rivolgere l’annuncio del vangelo: fate discepoli tutti i popoli . I protagonisti sono loro, tutti gli uomini davanti a Gesù. 3) Egli separerà gli uni dagli altri : la separazione precede la pronuncia del giudizio, che non si basa su fatti difficili da accertare, ma sul rapporto diretto tra ogni uomo e quel giudice. 4) Allora il re dirà a quelli che sarann

Commento al vangelo 20 novembre 2011 (R. Gravel)

Immagine
La povertà evangelica....un sacramento! (Raymond Gravel) in “ www.lesreflexionsderaymondgravel.org ” del 17 novembre 2011 (traduzione:  www.finesettimana.org )                       leggi il testo   111117gravel.pdf

Cristo Re nelle icone

Immagine
L'anno liturgico del rito romano, si chiude domenica prossima con la solennità di Gesù Cristo Re dell'Universo. L'iconografo don Gianluca Busi ci presenta le icone che esprimono la regalità di Cristo.

Lectio della settimana 20 novembre 2011 (C.Kairos)

Immagine
Lectio della settimana Introduzione alla lectio divina Mt 25, 31-46 Domenica 20 novembre 2011 - Cristo Re Lectio_Mt_25.pdf Download La comunità Kairòs è sorta a Palermo nel settembre del 1994 per l'iniziativa di un presbitero diocesano, don Carmelo Torcivia, e di un gruppetto di laici (soprattutto famiglie) accomunati dal desiderio di rifondare il proprio cammino di fede sull'ascolto della Parola di Dio attraverso la  lectio divina . Essa ha sede a Palermo in Piazza Marina, presso la Chiesa di Santa Maria della Catena. [continua...]

Conosciamo la Bibbia: Osea (Claudio Doglio)

Immagine
Video rimosso Approfondimento curato dal biblista don Claudio Doglio. Questa settimana ci parlerà di Osea, profeta della misericordia in un mondo senza amore.

Commento alle letture 20 novembre 2011 (Doglio)

Immagine

Commento alle letture 20 novembre 2011 (G.Bruni)

Immagine
Giancarlo Bruni,   (1938) appartiene all'Ordine dei Servi di Maria e nello stesso tempo è monaco della Comunità ecumenica di Bose. Risiede un po’ a Bose e un po’ all’eremo di San Pietro alle Stinche (FI).   Letture: Ez 34,11-12.14-17; 1Cor 15,20-26.28; Mt 25,31-46.  «Tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me» 1. Vi sono momenti della vita in cui forte è l’esigenza di rientrare in se stessi, di prendersi in mano e di giudicarsi alla luce di obiettivi che ci siamo dati e di criteri che ci siamo posti. Per un cristiano in particolare si tratta di imparare a valutare la verità del proprio cammino alla luce di un preciso criterio, il vangelo di Gesù, e di un preciso obiettivo, l’esistere secondo il vangelo di Gesù. Obiettivo, sottolinea il Vangelo di oggi, che investe ogni uomo in quanto uomo al di là di ogni esplicito riferimento a Gesù, il maestro sapiente che sollecita ogni coscienza all’arte del giudicare da sé ciò

Lectio divina 20 novembre 2011 (Abbazia Pulsano)

Immagine
Fonte:  abbaziadipulsano XXXIV Domenica del tempo ordinario Scarica Solennità del Signore nostro Gesù Cristo Re dell'universo Letture:   Mt 25,31-46 ;   Ez 34,11-12.15-17 ;  Sal 22 ;  1 Cor 15,20-26a.28 Lectio divina da leggere   Letture patristiche  

Riflessioni sulle letture 20 novembre 11 (Manicardi)

Immagine
domenica 20 novembre 2011 Anno A Ez 34,11-12.15-17; Sal 22; 1Cor 15,20-26.28; Mt 25,31-46 Questa ultima domenica dell’anno liturgico presenta un  messaggio escatologico  centrato su un intervento di Dio che è di  giudizio . Nella prima lettura Dio annuncia che egli in persona opererà un giudizio sul suo popolo, non solo nei confronti dei capi (montoni e capri), ma di ciascun membro del popolo (pecore). Il vangelo presenta Gesù quale re e giudice escatologico che separa pecore e capre, che opera il giudizio su ogni uomo basandolo sulla concreta prassi di carità. Paolo parla dell’estensione della signoria di Cristo Risorto che raggiungerà il suo apice nella sottomissione della potenza della morte che imperversa nella creazione sottomettendola a caducità.

Commento al vangelo del 20 novembre 2011

Immagine

La parola della domenica 20 Novembre 2011 (Casati)

Immagine
Ez 34, 11-12. 15-17 Sal 22 1Cor 15, 20-26.28 Mt 25, 31-46 Siamo come al termine di un pellegrinaggio. Domenica è Avvento e ricomincia il cammino e forse solo i sonnolenti penseranno che è un'abitudine. In un monastero -quello di Bose- ho letto questa scritta: "Jam gallus fervidas canat et somnolentos increpat, iudicium Dei nunciat". "Canta ormai il gallo entusiasta, rimprovera i sonnolenti, annuncia il giudizio di Dio".

Lettere a un amico sulla vita spirituale (E. Bianchi)

Immagine
L’avventura interiore, l’ascolto, il discernimento, la lotta spirituale, la fraternità e la speranza. Famiglia Cristiana presenta ai suoi lettori un autentico cammino di fede, personale e comunitario, attraverso sette temi fondamentali della spiritualità, guidati dal pensiero illuminante di Enzo Bianchi, Priore della Comunità Monastica di Bose. Questi i titoli e le uscite dei libri: Comincia a camminare – Prima uscita: il 24 novembre Va’ verso il cuore – Seconda uscita: il 1 dicembre Reimpara il tempo – Terza uscita: il 7 dicembre Cerca la volontà di Dio – Quarta uscita: il 15 dicembre Resisti al nemico – Quinta uscita: il 19 dicembre Cerca gli altri – Sesta uscita: il 29 dicembre Impara l’amore – Settima uscita: il 5 gennaio maggiori informazioni a questo link  cercoiltuovolto

Omelia 13 novembre 2011 (Padre Carlo Moro)

Immagine
Omelia della XXXIII Domenica del Tempo Ordinario a cura di Padre Carlo Moro Priore del Santuario della Madonnetta di Genova durante la messa di sabato 12 Novembre 2011 alle ore 18 presso la parrocchia di San Nicola da Tolentino.

Famiglia e Festa nella Bibbia

Immagine
Dal sito  abbandoneraiaderirai  alcuni interessanti link e articoli sul tema "Famiglia e Festa nella Bibbia". Relazione di don Angelo Casati al 7° laboratorio estivo per coppie. Pubblichiamo la relazione di don Angelo come contributo al tema Famiglia e Festa. SCARICA RELAZIONE - clicca qui   Articoli Romano Guardini, Lo spirito della liturgia Incontro con Padre Giancarlo Bruni su famiglia e festa nella Bibbia 21 mag 2011 Francesco Cacucci, Sine dominico non possumus, introduzione Giovanni Gasparini, La festa: fra tradizione e modernità Stefano Bittasi, Riposo De Leonibus - Pianeta Coppia, Amici Marco Campedelli - In principio la festa

Foglietto 13 novembre 2011 (Famiglie Visitazione)

Immagine
Matteo 25,14-30 1) Così come lo sposo nella parabola delle vergini di domenica scorsa, anche il padrone di casa di questa parabola si assenta per lungo tempo. L’assenza è riempita però dalla custodia dei doni. A partire dal racconto della creazione (cfr. Gen 2,15), le scritture rivelano che per l’uomo c’è un ambito di responsabilità e di autonomia: i cieli sono i cieli del Signore, ma la terra l’ha data ai figli dell’uomo (Sal 115,16). 2) A uno diede cinque talenti, a un altro due, a un altro uno, secondo le capacità di ciascuno : le cifre affidate ai servi sono molto importanti. Un talento è 40 Kg di argento, oggi vale oltre trentamila euro. C’è una sproporzione tra quanto ricevuto e chi lo riceve. La parola capacità (lett : potenza ) va letta non in senso statico, ma nel senso dinamico di potenzialità. Più che di doti personali, si tratta di doni: Abbiamo doni diversi secondo la grazia data a ciascuno di noi (Rm 12,6). 3) Subito colui che aveva ricevuto cinque talenti

Lectio della settimana 13 novembre 2011 (C.Kairos)

Immagine
Lectio della settimana Introduzione alla lectio divina Mt 25, 14-30 XXXIII domenica del Tempo Ordinario – 13 novembre 2011 Lectio_Mt_25.pdf Download La comunità Kairòs è sorta a Palermo nel settembre del 1994 per l'iniziativa di un presbitero diocesano, don Carmelo Torcivia, e di un gruppetto di laici (soprattutto famiglie) accomunati dal desiderio di rifondare il proprio cammino di fede sull'ascolto della Parola di Dio attraverso la  lectio divina . Essa ha sede a Palermo in Piazza Marina, presso la Chiesa di Santa Maria della Catena. [continua...]

Le novità dal nostro canale youtube

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Enzo Bianchi "Se questo è un uomo"

Il Cenacolo di Leonardo da Vinci

Lidia Maggi "Lo Spirito ci guida ad aprirci all’altro, perché in ognuno è il soffio di Dio"

Massimo Recalcati "Alle radici del Cristianesimo"

Lettori fissi

Post più popolari (ultimi 7 giorni)

Massimo Recalcati "Alle radici del Cristianesimo"

Enzo Bianchi "La ricchezza del naufrago"

Enzo Bianchi "L’antidoto alla paura di Dio e della morte"

Incontri del Martedì Programma 2020-2021 “sentirsi corpo”