Post

Visualizzazione dei post da 2021

"La bellezza e la bontà delle parole". Leggere i Vangeli nella vita di oggi

Immagine
LA BELLEZZA E LA BONTÀ DELLE PAROLE  LEGGERE I VANGELI NELLA VITA DI OGGI Associazione Biblica della Svizzera Italiana e Edizioni Terra Santa  Moderatore: Ernesto Borghi , docente di Sacra Scrittura (ISSR “Guardini” di Trento - Facoltà Teologica di Napoli, sez. San Tommaso), presidente ABSI e coordinatore della Formazione biblica nella diocesi di Lugano  Giovedì 16 dicembre 2021  Per leggere il Vangelo secondo Marco   Fulvio Ferrario , docente di Teologia sistematica (Facoltà Valdese di Teologia di Roma)  Stefania De Vito , docente di Esegesi biblica (LUMSA, Roma)  ( video ) Giovedì 23 dicembre 2021  Per leggere il Vangelo secondo Matteo   Luca Mazzinghi , presidente della Società Biblica in Italia  Nicoletta Gatti , docente di Esegesi biblica (Università del Ghana)  ( video ) Giovedì 30 dicembre 2021   Per leggere il Vangelo secondo Luca   Francesco Montenegro , arcivescovo emerito di Agrigento  Emanuela Buccioni , biblista (Scuola Teologica di Terni)  ( video ) Giovedì 6 gennaio 2022

Valerio Lanzarini "Dio si coinvolge nella storia degli umani"

Immagine
31 dicembre 2021 Dal Vangelo secondo Luca - Lc 3,23-38 ( Lezionario di Bose ) 23 Gesù, quando cominciò il suo ministero, aveva circa trent'anni ed era figlio, come si riteneva, di Giuseppe, figlio di Eli,  24 figlio di Mattat, figlio di Levi, figlio di Melchi, figlio di Innai, figlio di Giuseppe,  25 figlio di Mattatia, figlio di Amos, figlio di Naum, figlio di Esli, figlio di Naggai,  26 figlio di Maat, figlio di Mattatia, figlio di Semein, figlio di Iosec, figlio di Ioda,  27 figlio di Ioanàn, figlio di Resa, figlio di Zorobabele, figlio di Salatièl, figlio di Neri,  28 figlio di Melchi, figlio di Addi, figlio di Cosam, figlio di Elmadàm, figlio di Er,  29 figlio di Gesù, figlio di Elièzer, figlio di Iorim, figlio di Mattat, figlio di Levi,  30 figlio di Simeone, figlio di Giuda, figlio di Giuseppe, figlio di Ionam, figlio di Eliachìm,  31 figlio di Melea, figlio di Menna, figlio di Mattatà, figlio di Natam, figlio di Davide,  32 figlio di Iesse, figlio di Obed, figlio di Booz,

Commenti Vangelo 2 gennaio 2022 II Domenica dopo Natale

Immagine
Commenti Vangelo, omelie, lectio divine  domenica 2 gennaio 2022  II Domenica dopo Natale  rito romano e rito ambrosiano Abbazia di Pulsano Alberto Simoni Alessandro Dehò Antonio Savone Associazione Il Filo Augusto Fontana Clarisse Sant'Agata Ermes Ronchi Ernesto Della Corte Fabio Rosini Fernando Armellini Gaetano Piccolo Giulio Michelini Laura Paladino Luca Pedroli Luciano Manicardi Matías Augé Meditare la Parola Monastero Dumenza Monastero Fonte Avellana Paolo Curtaz Paolo Scquizzato Simona Segoloni Suore di San Giuseppe di Chambéry Italia Rito ambrosiano: Angelo Casati Rito ambrosiano: Giulio Michelini Rito ambrosiano: Qumran Rito ambrosiano: Walter Magni

Frederic Manns "In fretta incontro allo Sposo"

Immagine
L'Osservatore Romano   30 dicembre 2021 In fretta incontro allo Sposo A fine novembre Gerusalemme concede ancora qualche giornata quasi estiva. Dal terrazzo del convento della Flagellazione la vista regala emozioni: ad est il monte degli ulivi, su a nord il Santo Sepolcro, e proprio davanti al naso la cupola d’oro della moschea della Roccia nella spianata del Tempio. Convincere padre Frederic a salire in terrazza a raccontarsi non è stato facile. Un pedinamento durato mesi «la mia vita non ha nulla di speciale, a chi può interessare? Sono solo un innamorato della Parola». L’umiltà più profonda con cui esercitava la sua grande sapienza è stata la vera cifra dell’esistenza di Frederic Manns . «Ma, padre Manns, da un anno ormai i lettori dell’ Osservatore Romano godono dei suoi “Racconti della domenica”; in tanti ci hanno chiesto di poterla conoscere meglio» . Alla fine, quando gli ho riferito che anche Papa Francesco è tra i suoi lettori affezionati, ci ha dedicato un paio d’ore su

Massimo Recalcati "Una convivenza necessaria"

Immagine
Massimo Recalcati   Una convivenza necessaria   La Repubblica, 30 dicembre 2021  L’illusione di una “fase uno” legata alla diffusione del contagio distinta e seguita da una “fase due” che avrebbe sancito il superamento dello stato di emergenza sanitaria è durata pochissimo. Al suo posto è subentrata infatti l’amara verità di una pandemia che sembra non avere fine e che ribadisce a ondate successive la sua forza macabra. Finora ne abbiamo contate quattro. È un dato di fatto: l’uscita definitiva dall’epidemia non è ancora all’orizzonte.  Chi avrebbe previsto questo andamento a ondate successive dell’infezione nel tempo della sua prima traumatica apparizione sarebbe stato additato come un profeta di sventure. Invece oggi dobbiamo assumerci il peso di questa aspra realtà che ormai si è imposta con prepotenza all’interno della nostra vita individuale e collettiva. Questa convivenza forzata con un ospite maligno, come abbiamo purtroppo visto e continuiamo a vedere, ha attivato meccanismi di

Enzo Bianchi, Ludwig Monti, Lucia Vantini "Commenti Vangelo 2 gennaio 2022: II domenica dopo Natale"

Immagine
Commento al Vangelo della domenica e delle feste  di Enzo Bianchi fondatore di Bose «Dio nessuno lo ha mai visto ma il Figlio unigenito ce lo ha raccontato» 2 gennaio 2022:  II domenica dopo Natale ,  anno C Gv 1,1-18 In principio era la Parola, e la Parola era rivolta verso Dio e la Parola era Dio. Essa era, in principio, presso Dio: tutto è stato fatto per mezzo suo e senza di essa nulla è stato fatto di ciò che esiste. In essa era la vita e la vita era la luce degli uomini; la luce splende nelle tenebre e le tenebre non l’hanno sopraffatta. Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni. Egli venne per una testimonianza, per essere testimone della luce, perché tutti credessero per mezzo di essa. Non era lui la luce, ma doveva essere testimone della luce. Era la luce vera, quella che illumina ogni uomo, a venire nel mondo. Era nel mondo e il mondo è stato fatto per mezzo suo; eppure il mondo non l’ha riconosciuta. Venne fra i suoi, e i suoi non l’hanno accolta. A qua

Lidia Maggi "Ripensare la liberazione: il libro del Deuteronomio"

Immagine
CICLO DI INCONTRI SUL LIBRO DEL DEUTERONOMIO A cura del Centro di Cultura Biblica «Bereshit» e dell’Ufficio «Chiesa e Mondo della Cultura» della Diocesi di Bari-Bitonto: 1) Giovedì 28 ottobre 2021: Ripensare la liberazione: il libro del Deuteronomio ( Lidia Maggi ) 2) Giovedì 25 novembre 2021: «Dal cielo ti ha fatto udire la sua voce…» (Dt 4,36). Le dinamiche dell’ascolto nell’esperienza di Dio (Porzia Quagliarella) 3) Giovedì 13 gennaio 2022: «Ascolta, Israele» (Dt 6,4) (Amedeo Spagnoletto) 4) Giovedì 24 febbraio 2022: «Se vedi l’asino di tuo fratello o il suo bue caduto…» (Dt 22,4). Etica sociale e fraterna nel Deuteronomio ( Jean Louis Ska ) 5) Lunedì 14 marzo 2022: L’elezione del popolo d’Israele (Marco Cassuto Morselli) 6) Giovedì 31 marzo 2022: La prova del cuore ( Rosanna Virgili ) 7) Giovedì 28 aprile 2022: «Quando domani tuo figlio ti chiederà…» (Dt 6,20). Mosè e la memoria del futuro (Simone Paganini) N.B.: Gli incontri avranno inizio alle ore 19.45 e si terranno nella Catted

Il cristianesimo sarà salvato dalle donne

Immagine
Il cristianesimo sarà salvato dalle donne  Francesco Peloso , giornalista Internazionale 27 dicembre 2021 A capo della Federazione luterana mondiale, che riunisce 148 chiese sparse in tutti i continenti, c’è, da giugno scorso, una pastora, Anne Burghardt, 46 anni, teologa, originaria dell’Estonia. È la prima volta che una donna assume la guida della federazione, ma d’altro canto diverse chiese luterane nazionali sono già guidate da donne, dal Canada agli Stati Uniti, e lo stesso succede per la chiesa anglicana canadese. Siamo dunque distanti anni luce dalla situazione che vive la chiesa cattolica in cui il modello patriarcale non viene di fatto messo in discussione e ogni richiesta di cambiamento e riforma in tal senso sembra destinato a naufragare. Neanche l’apertura al diaconato femminile (servizio cui possono accedere anche i laici sposati) ha trovato spazio finora, e neppure papa Francesco sulla questione femminile è riuscito a produrre quel mutamento che in molti si aspettavano.

Enzo Bianchi, Ludwig Monti, "Commenti Vangelo 1 gennaio 2022: Maria Madre di Dio"

Immagine
Commento al Vangelo della domenica e delle feste  di Enzo Bianchi fondatore di Bose Il nome: una vocazione, una missione 1 gennaio 2022:  Divina maternità di Maria, Circoncisione, Santo nome di Gesù ,  anno C Lc 2,16-21 16 Andarono dunque senz'indugio e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, che giaceva nella mangiatoia.  17 E dopo averlo visto, riferirono ciò che del bambino era stato detto loro.  18 Tutti quelli che udirono, si stupirono delle cose che i pastori dicevano.  19 Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore. 20 I pastori poi se ne tornarono, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, com'era stato detto loro. 21 Quando furon passati gli otto giorni prescritti per la circoncisione, gli fu messo nome Gesù, come era stato chiamato dall'angelo prima di essere concepito nel grembo della madre. «Quando furono compiuti gli otto giorni prescritti per la circoncisione, al bambino fu messo nome Gesù, co

Ultimi articoli

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Enzo Bianchi "Dio, patria e famiglia": ecco perché quello slogan è una bestemmia

Commenti Vangelo 18 settembre 2022 XXV Domenica del Tempo ordinario

Alessandro D’Avenia "Riprendere e riprendersi"

Alessandro D’Avenia "Lo stile di cui abbiamo bisogno"

Alessandro D’Avenia "Cercasi vita eterna"

Commenti Vangelo 11 settembre 2022 XXIV Domenica del Tempo ordinario

Enzo Bianchi, Fabio Rosini "Commenti Vangelo 18 settembre 2022"