Post

Enzo Bianchi "Non condanno chi sceglie la dolce morte, troppi anziani si sentono abbandonati"

Immagine
BOLOGNA -  "Attraversare l'ultimo tratto della vita sentendosi in "una carovana e mai un disperso nel deserto". Alla soglia degli ottant'anni,  Enzo Bianchi , l'ex priore di Bose , continua a riflettere sulla vecchiaia e la morte in un saggio che si intitola "Cosa c'è di là. Inno alla vita" (Il Mulino) che ha presentato ieri per la prima volta in Salaborsa insieme a Vito Mancuso per "Le voci dei libri". Un libro che affronta una condizione personale, che riguarda tanti, partendo proprio dalla constatazione di "essere vecchio" . Bianchi , dopo "La vita e i giorni", che lei aveva definito come una sorta di De senectute, torna sulla fine. Come mai? "Sono alla soglia degli ottanta, ho dovuto pensare al limite che mi attende. Ma sono anche stato sollecitato dall'esperienza della pandemia, dove la cosa più terribile non è stata la morte in sé, ma la morte in solitudine. Ho visto amici strappati ai cari, alla fam

Commenti Vangelo 4 dicembre 2022 Seconda Domenica di Avvento

Immagine
Commenti Vangelo, omelie, lectio divine  domenica 4 dicembre 2022  Seconda Domenica di Avvento rito romano e rito ambrosiano Abbazia di Pulsano Alberto Simoni Alessandro Dehò Antonio Savone Associazione Il Filo Augusto Fontana Bernardo Cervellera Chiara Giuliani Clarisse Sant'Agata Comunità Kairòs Ermes Ronchi Ernesto Balducci Ernesto Della Corte Ester Abbattista Fernando Armellini Francesco Cosentino Francesco Piazzolla Francesco Savino Gaetano Piccolo Giulio Michelini Laura Paladino Luca Mazzinghi Luca Pedroli Luciano Manicardi Luigi Verdi Matias Augé Meditare la Parola Monastero Dumenza Monastero Fonte Avellana Paolo Curtaz Paolo Scquizzato Suore di San Giuseppe di Chambéry Italia Rito ambrosiano: Angelo Casati Rito ambrosiano: Pietro Guzzetti Rito ambrosiano: Qumran Rito ambrosiano: Walter Magni

Enzo Bianchi, Fabio Rosini "Commenti Vangelo 4 dicembre 2022"

Immagine
Commento al Vangelo della domenica e delle feste  di Enzo Bianchi fondatore di Bose Chi è colui che viene? 4 dicembre 2022 Seconda Domenica di Avvento ,  anno A Mt 3,1-12 ¹ In quei giorni venne Giovanni il Battista e predicava nel deserto della Giudea  ² dicendo: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino!».  ³ Egli infatti è colui del quale aveva parlato il profeta Isaia quando disse: Voce di uno che grida nel deserto:   Preparate la via del Signore, raddrizzate isuoi sentieri!   ⁴ E lui, Giovanni, portava un vestito di peli di cammello e una cintura di pelle attorno ai fianchi; il suo cibo erano cavallette e miele selvatico.  ⁵ Allora Gerusalemme, tutta la Giudea e tutta la zona lungo il Giordano accorrevano a lui  ⁶ e si facevano battezzare da lui nel fiume Giordano, confessando i loro peccati.  ⁷ Vedendo molti farisei e sadducei venire al suo battesimo, disse loro: «Razza di vipere! Chi vi ha fatto credere di poter sfuggire all'ira imminente?  ⁸ Fate dunque un f

Lidia Maggi "Le donne si prendano un ruolo nella Chiesa"

Immagine
Le donne si prendano un ruolo nella Chiesa   di   Lidia Maggi   Bari Repubblica 26 novembre 2022 di Antonella W. Gaeta "Pastora", “discepol a", "padre queer”, “gabbie di genere”: le parole sono importanti e insieme rivelatrici di un futuro che s'avvicina. E' bello ascoltarle da Lidia Maggi , pastora battista, ospite ieri di un incontro molto importante, intitolato:“Le donne nei Vangeli, riflessioni sulla promozione della donna operata da Gesù". Com’è importante che a ospitarla sia stata una chiesa cattolica, la parrocchia dell'Immacolata di via Abbrescia a Bari, su invito di un cappuccino, padre Mariano. Pastora Maggi, Gesù è sempre accompagnato da donne, è a loro che si rivela risorto. "Le donne che sceglie come  discepole,o che scelgono di diventare sue discepole, vengono da lui liberate. Fin dall'inizio ci sono i 12 e poi ci sono alcune donne come Maria la grande (di Magdala vuol dire proprio questo,non un luogo), svincolate dalle catene

Dialoghi sinodali: Mario Grech, Marco Ronconi, Rosanna Virgili

Immagine
Bergamo . Ripartono i tre momenti di incontro con i dialoghi sinodali, momenti di confronto e approfondimento utili per aprirsi all’ascolto e comprendere meglio l’esperienza della sinodalità che la Chiesa sta attraversando. Giovedì 17 novembre 2022 DIALOGO CON UN VESCOVO Dialogo con Card. Mario  GRECH ,  Segretario generale del Sinodo Giovedì 24 novembre 2022   DIALOGO CON UN LAICO Dialogo con Marco  RONCONI , Teologo e docente di Teologia Istituto Teologico Leoniano di Anagni Giovedì 01 dicembre 2022   DIALOGO CON UNA LAICA Dialogo con Rosanna  VIRGILI , Scrittrice e biblista italiana   Guarda gli altri tre cicli:  1) Dialoghi sinodali : Erio Castellucci, Lucia Vantini , Andrea Grillo ;  2) Dialoghi sinodali : Franco Giulio Brambilla, Franco Garelli, Serena Noceti   3) Dialoghi sinodali : Matteo Maria Zuppi , Simona Segoloni , Brunetto Salvarani

Massimo Recalcati “L’idiota della famiglia. Il timore di non farcela”

Immagine
Mercoledì 21 settembre 2022 , alle  ore 17:30 , viene ufficialmente inaugurato l’anno accademico 2022/23 presso il  Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell’Università di Pavia  con la  lectio magistralis  del  Prof. Massimo Recalcati  dal titolo:  “L’idiota della famiglia. Il timore di non farcela” . Un titolo che, tratto dalla biografia filosofica scritta da Sartre su Gustave Flaubert, il quale non era considerato troppo promettente da bambino, si riferisce alle vere o presunte difficoltà di apprendimento dei ragazzi, acutizzatesi dopo due anni di pandemia. L’autore di “L’ora di lezione. Per un’erotica dell’insegnamento” (in cui sosteneva come il bravo insegnante fosse colui che sa fare esistere nuovi mondi, che sa fare del sapere un oggetto del desiderio in grado di mettere in moto la vita e di allargarne l’orizzonte) ritorna su un tema cruciale del nostro presente, offrendo riflessioni che aprono varchi nell’incertezza generale.

Rosanna Virgili “La vita nuova: il Battesimo”

Immagine
Si è concluso con l’incontro sul tema “ La vita nuova: il Battesimo ”, guidato dalla biblista  Rosanna Virgili , il percorso di formazione pastorale di base “ Credi tu questo? ”. Carpi lunedì 7 febbraio 2022 C’è una preoccupazione nei vescovi e nella Chiesa tutta: il calo dei battesimi che giunge dopo quello degli altri sacramenti (l’Eucaristia, la Cresima, il matrimonio). Ed ecco la domanda con cui vorrei dare avvio alla nostra riflessione: perché battezzarsi o far battezzare i propri figli interessa sempre di meno?  La dottrina  Come ogni sacramento anche il Battesimo ha una storia legata alla storia della Chiesa. Immagino che molti di noi colleghino quasi scontatamente il Battesimo al peccato originale, che l’acqua in cui il bambino viene immerso – o da cui viene più simbolicamente asperso – lo “lavi”, liberandolo dalla prigionia dello stesso. Esso è, infatti, un peccato che il battezzando, nel caso in cui fosse un bambino, non avrebbe potuto commettere personalmente ma nel quale è

Rosella De Leonibus "Trauma e resilienza"

Immagine
Rosella De Leonibus   Rocca n. 23 del 1 dicembre 2022   rubrica Psicologia In condizioni estreme, quando tutto intorno sembra andare nella direzione della morte, e gli spiragli per l’uscita sembrano tutti soffocati, là nel cuore elle esperienze traumatiche possono iniziare i processi di resilienza. Processi, appunto, non caratteristiche già presenti, non la pepita d’oro che avevo già in tasca, ma la perla che formo pian piano per curare la ferita delle esperienze traumatiche. Si parla ovunque di resilienza oggi, perfino nel PNRR, la si invoca anche, in modo da esorcizzare le conseguenze amare delle situazioni estreme. E proprio perché è diventata una parola perfino abusata, allora vale la pena di definirla ancora una volta. Viene dalla fisica dei materiali, il concetto di resilienza, e racconta la capacità di un corpo, di un materiale, non solo di resistere agli urti, ma di riprendere la sua forma. In termini umani o sociali, resilienza è la sequenza dei passaggi o delle condizioni che

Enzo Bianchi "Dalla fraternità la vera riforma della Chiesa”

Immagine
Vita Pastorale    dicembre  2022 Dalla fraternità la vera riforma della Chiesa di ENZO BIANCHI per gentile concessione dell'autore Senza una conversione non ha senso riunirsi per l’eucaristia né la predicazione del Vangelo Il 27 ottobre 2022 è stato presentato in conferenza stampa il  Documento per la Tappa Continentale del Sinodo sulla Sinodalità , sul tema: “Per una chiesa sinodale: comunione, partecipazione e missione”. Il Card. Mario Grech, con un intervento puntuale ed essenziale, ha sottolineato che il documento è una fedele restituzione delle sintesi espresse dalle diverse conferenze episcopali, mentre altri hanno cercato di illustrarne la struttura e le intuizioni. In tal modo le chiese possono mettersi in ascolto l’una dell’altra in vista delle assemblee continentali che si terranno nell’anno che inizia. ​ Indubbiamente questo documento è la testimonianza di una novità assoluta nella storia di tutte le chiese, e non solo della cattolica: per la prima volta si è prestato 

Ultimi articoli