Post

Lisa Cremaschi "Voi chi dite che io sia?"

Immagine
9 agosto 2022 Dal Vangelo secondo Matteo - Mt 16,13-20 ( Lezionario di Bose ) In quel tempo 13 Gesù, giunto nella regione di Cesarèa di Filippo, domandò ai suoi discepoli: «La gente, chi dice che sia il Figlio dell'uomo?».  14 Risposero: «Alcuni dicono Giovanni il Battista, altri Elia, altri Geremia o qualcuno dei profeti».  15 Disse loro: «Ma voi, chi dite che io sia?».  16 Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente».  17 E Gesù gli disse: «Beato sei tu, Simone, figlio di Giona, perché né carne né sangue te lo hanno rivelato, ma il Padre mio che è nei cieli.  18 E io a te dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa.  19 A te darò le chiavi del regno dei cieli: tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli».  20 Allora ordinò ai discepoli di non dire ad alcuno che egli era il Cristo. Il vangelo di Matteo, come qu

Enzo Bianchi "Processo sinodale: la prima tappa di un lungo cammino”

Immagine
Vita Pastorale    agosto-settembre  2022 Processo sinodale: la prima tappa di un lungo cammino di ENZO BIANCHI per gentile concessione dell'autore Ampia la risposta, sebbene con alcuni limiti: tra questi la scarsa partecipazione dei giovani Siamo giunti al termine della prima tappa del cammino sinodale così come l’ha voluto papa Francesco . Un processo nel quale tutto il popolo di Dio insieme ai pastori si ponesse, innanzitutto, in una postura di ascolto reciproco e, quindi, anche di ascolto dei “segni dei tempi e dei luoghi”, di ascolto di quelli che sono“fuori”dal perimetro delineato dai credenti, ma che hanno una voce, una parola che può aiutare il cammino della Chiesa sulle vie del mondo nella fedeltà al suo Signore. Molti erano i timori circa la riuscita di questo inizio di cammino sinodale, ma abbiamo constatato che c’è stata un’ampia risposta a questa iniziativa,sebbene con alcuni limiti: pochi sono i giovani che hanno partecipato, e anche i cattolici tradizionalisti non v

Mariapia Veladiano "Lasciarsi guidare verso la libertà"

Immagine
Famiglia Cristiana   10 agosto 2022  Mariapia Veladiano   Lasciarsi guidare verso la libertà Certezza e incertezza coabitano nel cuore di chi cerca una guida: il dubbio su dove trovarla, ma più ancora il desiderio di voler camminare e giungere a destinazione. E quando non la si trova? «Come tanti adolescenti la mia fede era insofferente delle forme istituzionali della Chiesa veneta negli anni della mia formazione», racconta la scrittrice Mariapia Veladiano. «Il concilio Vaticano II faticava ad arrivare. Le domande sulle questioni fondamentali della vita venivano bollate come mancanza di fede. Se provavi a esternare i tuoi grandi “perché?” incontravi lo scandalo, invece dell’ascolto». E allora si cerca. Si aguzzano occhio e udito. E può bastare anche un’iniziativa comunicata senza eccesso di entusiasmo dal proprio insegnante di religione per aprire orizzonti nuovi. Per l’adolescente vicentina è una lettera d’invito ai corsi tenuti dai Gesuiti, a Villa Capriolo, nel cuore delle Dolomiti.

Sabino Chialà "È bello per noi essere qui" Omelia Trasfigurazione 2022

Immagine
6 agosto 2022 Trasfigurazione del Signore professione monastica di Elia, GianMarco e Mónica Omelia di fr. Sabino Chialà , priore di Bose Dn 7,9-10.13-14 -  Lc 9,28-36 –  2Pt 1,16-19 Lc 9,28-36 In quel tempo  28 Gesù prese con sé Pietro, Giovanni e Giacomo e salì sul monte a pregare.  29 Mentre pregava, il suo volto cambiò d'aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante.  30 Ed ecco, due uomini conversavano con lui: erano Mosè ed Elia,  31 apparsi nella gloria, e parlavano del suo esodo, che stava per compiersi a Gerusalemme.  32 Pietro e i suoi compagni erano oppressi dal sonno; ma, quando si svegliarono, videro la sua gloria e i due uomini che stavano con lui.  33 Mentre questi si separavano da lui, Pietro disse a Gesù: «Maestro, è bello per noi essere qui. Facciamo tre capanne, una per te, una per Mosè e una per Elia». Egli non sapeva quello che diceva.  34 Mentre parlava così, venne una nube e li coprì con la sua ombra. All'entrare nella nube, ebbero paura.  35 E da

L’Ecumenismo è finito?

Immagine
Il 9 e 10 luglio 2022 si è svolta la Garbaoli ecumenica , momento di incontro fraterno e di riflessione tra cristiani cattolici, riformati e ortodossi. Posti di fronte al dramma della Guerra in Ucraina, sono emersi nodi culturali-religiosi-politici tali per cui il cammino Ecumenico si trova a una nuova sfida. Qualcuno ritiene che possa essere la tomba di un cammino in sintonia, altri che possa essere semplicemente una pausa rispetto a una prospettiva inevitabile e profetica per il Cristianesimo. Di seguito è possibile scaricare gli audio degli interventi 1 preghiera iniziale (Evangelica-Ortodossa-Cattolica) Olga Terzano-Vasile Cican – Vescovo Testore 2 Paolo Ricca:  LE CHIESE EVANGELICHE E LA GUERRA IN UCRAINA 3 Luigi Sandri:  LA CHIESA ORTODOSSA RUSSA NEL RECENTE PASSATO E OGGI 4 Gregorio Plescan : LECTIO DIVINA 5 Dibattito  a più voci 6 Brunetto Salvarani : L’ECUMENISMO IN TEMPO DI GUERRA 7 Dibattito 8 Luigi Sandri : L’ORTODOSSIA TRA COSTANTINOPOLI, KIEV E MOSCA 9 Paolo Ricca : L’EVA

Basilio Petrà "Un’inattesa richiesta di benedizione"

Immagine
Accade ad ogni prete che gli venga chiesta una benedizione per i motivi più vari. Per la macchina nuova, per un oggetto religioso da regalare, per un esame di qualsiasi tipo al quale sottoporsi, per un momento particolare della vita personale e familiare, per un incontro da fare, per una risposta da ricevere… Di fatto, le benedizioni sono ampiamente praticate anche se non sempre la pratica è accompagnata da una corrispondente consapevolezza teologica e pastorale. Sacramentali Si può tuttavia ritenere abbastanza noto che per comprendere le benedizioni si debba partire dai «sacramentali» [1] . Questo rapporto con i «sacramentali» è stato per altro recentemente richiamato e descritto in un significativo documento della Congregazione per la dottrina della fede, ovvero il  Responsum  della stessa Congregazione ad un  dubium  circa la benedizione delle unioni di persone dello stesso sesso (22 febbraio 2021) [2] . Leggiamo infatti nella nota esplicativa che lo accompagna: «Al genere dei  sacr

Ultimi articoli

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Il cardinale Matteo Zuppi: «Cambiamo il mondo»

Derio Olivero "Chi sono questi, vestiti così strani?”

Alessandro D’Avenia "Fare a pezzi le donne"

Enzo Bianchi "Il papa emerito non è in clausura"

Vito Mancuso "L’arte di vivere da esseri umani"

Le novità dal nostro canale Youtube

Post più popolari (ultimi 7 giorni)

Il cardinale Matteo Zuppi: «Cambiamo il mondo»

Alessandro D’Avenia "L'altezza dei quadri"

Vito Mancuso "L’arte di vivere da esseri umani"

Commenti Vangelo 7 agosto 2022 XIX Domenica del Tempo ordinario

Carlo Maria Martini "Cosa è il Regno di Dio annunziato da Gesù"