Post

Enzo Bianchi "Idolatria e società"

Immagine
Solo qualche decennio fa un muro, un confine di separazione invalicabile appariva tracciato tra credenti da una parte e atei e agnostici dall’altra. Questa visione schematica, che identificava nei non credenti gli abitanti della città dell’idolatria e nei cristiani gli abitanti della città di Dio, ormai è stata completamente rimossa e appare anzi priva di senso, non solo perché l’incredulità attraversa anche il cuore dei credenti, ma soprattutto perché l’idolatria è presente da entrambe le parti. Sì, cristiani e non cristiani abitano la stessa città in cui l’idolatria si manifesta come dominante efficace e come tentazione potente. È vero che essere cristiani dovrebbe implicare un ripudio degli idoli, dei falsi dèi, attraverso un concreto mutamento di vita rispetto alla mondanità, ma, di fatto, il cammino del credente è contraddetto dal suo cadere, dal suo alienarsi agli idoli. Il credente e il non credente si trovano dunque l’uno accanto all’altro nel confronto continuo con le dominant

Luca Mazzinghi "Attraversare il deserto della pandemia guidati dalla Parola”

Immagine
“Per una Chiesa sinodale: comunione, partecipazione e missione”: 13-15 settembre 2021, tre giorni di formazione della diocesi di Grosseto. lunedì 13 settembre don Luca Mazzinghi incontra il laicato e i sacerdoti per riflettere insieme sul tema: “Attraversare il deserto della pandemia guidati dalla Parola”.

Timothy Radcliffe "Cosa significa essere sacerdoti oggi?"

Immagine
COSA SIGNIFICA ESSERE SACERDOTI OGGI?   Contributo di P. Timothy Radcliffe , o.p. Bologna,  Basilica di S. Domenico, 13 settembre 2021   Tre Giorni del Clero Sono immensamente grato al card. Zuppi per avermi invitato a condividere con voi alcune riflessioni su che cosa significa essere sacerdote oggi. Sono particolarmente commosso a farlo per i sacerdoti di Bologna, dove san Domenico giace 800 anni dopo la sua morte. È a casa da voi, il che significa che anch’io mi sento a casa con voi!

Frederic Manns "Ezechiele: o quando le strutture crollano"

Immagine
L'Osservatore Romano   4 settembre  2021 Ezechiele: o quando le strutture crollano Ero sacerdote nel Tempio di Gerusalemme. Il mio nome, “Dio ti renda forte”, mi dava coraggio quando vedevo il nostro santuario scintillante sotto i raggi del sole. La partecipazione di numerosi pellegrini alle feste di Pasqua, Pentecoste e Succot mi riempiva di gioia. Ho vissuto ore indimenticabili in questo luogo santo.

Enzo Bianchi Commento Vangelo 19 settembre 2021

Immagine
Commento al Vangelo della domenica e delle feste  di Enzo Bianchi fondatore di Bose La malattia del farsi grandi nella comunità 19 settembre 2021 XXV domenica del tempo Ordinario ,  anno B

«Per dirsi fratelli» La fraternità nelle Scritture

Immagine
  ARCIDIOCESI DI CATANIA  XX Settimana Biblica - 28 - 31 luglio 2021 «Per dirsi fratelli» La fraternità nelle Scritture Giunge alla sua XX edizione la Settimana Biblica Diocesana curata dal Centro Biblico Diocesano Verbum Domini.

Emanuele Borsotti "Un Dio assetato"

Immagine
Emanuele Borsotti   Comunità di Bose   Lettera End Luglio-Settembre 2021

Massimo Recalcati "Si cura a scuola la paura di vivere dei nostri figli"

Immagine
Massimo Recalcati   Si cura a scuola la paura di vivere dei nostri figli   La Stampa, 13 settembre 2021  L’anno scolastico che inizia oggi per molti giovani è all’insegna di una vera riapertura. Per un verso l’apertura, come ho in più occasioni segnalato, è una definizione della Scuola in quanto tale. A cosa serve la Scuola se non ad aprire le teste, i corpi, la vita dei nostri figli? A cosa serve se non a rendere possibile il pensiero critico, a fare comunità, ad esporsi alla sorpresa dell’incontro? Per un altro verso però la pandemia che ha imposto forzatamente la chiusura della Scuola per ragioni sanitarie, rende questa apertura già iscritta nel Dna della Scuola ulteriormente significativa. Abbiamo, in questo tempo traumatizzato, constatato, non senza un certo stupore, che la Scuola è stata finalmente avvertita dai nostri figli come una mancanza. È un meccanismo psicologico conosciuto: nulla come la privazione di qualcosa che si dava per scontato può valorizzarne l’esistenza.

Le novità dal nostro canale Youtube

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Luigi Maria Epicoco "Mosè afghano"

Enzo Bianchi "Trovare l’amore è difficile"

Lettori fissi

Post più popolari (ultimi 7 giorni)

Enzo Bianchi "Trovare l’amore è difficile"

Enzo Bianchi e il tweet culinario che ha scatenato i follower: "A tavola si incontrano gli animi. Ora più che mai c'è bisogno di stare insieme"

Massimo Recalcati "Si cura a scuola la paura di vivere dei nostri figli"