Abbiamo attivato un nuovo servizio per l'invio della newsletter.
Prossima data: 15 giugno
Se non vi dovesse arrivare vi preghiamo di rinnovare l'iscrizione.

Enzo Bianchi “Adamo, dove sei?”

stampa la pagina




Enzo Bianchi fondatore di Bose
2018, 1 CD 9h, formato mp3,
disponibile anche come file scaricabile.

Corso biblico tenuto a Bose, 30 luglio - 4 agosto 2018 

“Adamo, dove sei?”. Una lettura di Genesi 1-11

Riandare all’inizio della creazione significa gettare nuova luce sull’essere umano e sulla civiltà. La meditazione dei primi capitoli della Genesi, libro di apertura delle Scritture, è un contributo alla ricerca di senso che segna il nostro cammino sulla terra, attraverso il ripensamento dei grandi temi dell’alterità, della sessualità, del male, dell’ecologia, del lavoro, del rapporto tra i popoli. Senza dimenticare un’importante chiave lettura di questi antichissimi testi: ciò che viene detto in riferimento agli inizi va considerato come la destinazione finale dell’umanità e della creazione, in Cristo.

1. Introduzione
2. Il mondo secondo Dio: primo racconto della creazione (Gen 1-2,4a)
3. L’opera dei sei giorni
4. La creazione dell’uomo, “a nostra immagine, a nostra somiglianza”
5. Il giorno settimo (Gen 2,1-4a). L’uomo e il suo mondo: secondo racconto della creazione (Gen 2,4b-24)
6. Sapienza e creazione (L. Monti)
7. Il peccato all’origine del cammino di umanizzazione (Gen 3)
8. La fraternità: Caino e Abele (Gen 4)
9. Noè e il diluvio (Gen 5-8). La torre di Babele (Gen 11)
stampa la pagina

Le novità dal nostro canale Youtube

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Alberto Maggi "Omosessualità: la dottrina repressiva della Chiesa costruita su basi traballanti"

Enzo Bianchi "Fare l’amore è un’opera d’arte"

Armando Matteo - Le chiese vuote, l’umanesimo integrale e l’“opzione Francesco”

Enzo Bianchi "L’urlo di Giobbe è un atto di fede"

Lettori fissi

Post più popolari (ultimi 7 giorni)

Enzo Bianchi "Il primato del vangelo"

Paolo Curtaz e Lidia Maggi "Gesù e le donne"

Sabino Chialà "Nella preghiera cresce la nostra consapevolezza di essere figli, e figli amati"