Abbiamo attivato un nuovo servizio per l'invio della newsletter.
Prossima data: 15 giugno
Se non vi dovesse arrivare vi preghiamo di rinnovare l'iscrizione.

Prediche di Spoleto 2018: Le virtù cristiane

stampa la pagina
«La virtù è una disposizione abituale e ferma a fare il bene. Essa consente alla persona non soltanto di compiere atti buoni, ma di dare il meglio di sé. Con tutte le proprie energie sensibili e spirituali, la persona virtuosa tende verso il bene, lo ricerca e lo sceglie in azioni concrete». Così afferma il Catechismo della Chiesa Cattolica (n. 1803).

Creata dai filosofi greci (Platone, Aristotile,...), la dottrina della virtù è stata poi ripresa e sviluppata dal giudaismo e dal cristianesimo, che hanno utilizzato il termine per indicare una forza morale che aiuta l’uomo a raggiungere il suo fine.
Le virtù cristiane sono sette, divise in due gruppi: le virtù teologali, che dispongono l’uomo a vivere in relazione con Dio e sono infuse; di ordine soprannaturale, lo rendono capace di partecipare della natura divina, ma richiedono l’impegno umano per essere efficaci. Sono la fede, la speranza e la carità. Seguono le virtù cardinali (dal latino "cardo"), che svolgono il ruolo di sostegno dell’agire umano: sono la prudenza, la giustizia, la fortezza e la temperanza. Si acquisiscono mediante l’educazione, atti deliberati e una perseveranza sempre rinnovata nello sforzo.
Questo sistema di "disciplina" umana e cristiana può dire qualcosa all’uomo e alla donna di oggi? È necessario un agire morale per la civile convivenza? In che cosa e come la tradizione cristiana può contribuire alla vita dell’uomo moderno? A queste ed altre domande tenta di rispondere il ciclo di "Prediche" che, per il settimo anno consecutivo, il Festival dei 2Mondi propone nell’edizione 2018.
+ Renato Boccardo

a cura dell’Archidiocesi di Spoleto Norcia
in collaborazione con Spoleto61 Festival dei 2Mondi
partecipano Mons. Matteo M. Zuppi, Mons. Agostino Marchetto, Mons. Giovanni Tonucci, Mons. Marcello Semeraro, Mons. Riccardo Fontana, Mons. Giovanni d’Ercole, Mons. Renato Boccardo

programma

sabato 30 giugno 2018
La Prudenza
Mons. Matteo M. Zuppi, Arcivescovo di Bologna

domenica 1° luglio
La Giustizia
Mons. Agostino Marchetto, Arcivescovo Segretario emerito del Pontificio Consiglio per la pastorale dei migranti e degli itineranti

venerdì 6 luglio
La Fortezza
Mons. Giovanni Tonucci, Arcivescovo Prelato emerito di Loreto

sabato 7 luglio
La Temperanza
Mons. Marcello Semeraro, Vescovo di Albano e Segretario del C9

domenica 8 luglio
La Fede
Mons. Riccardo Fontana, Arcivescovo-Vescovo di Arezzo-Cortona-San Sepolcro

venerdì 13 luglio
La Speranza
Mons. Giovanni d’Ercole, Vescovo di Ascoli Piceno

sabato 14 luglio
La Carità
Mons. Renato Boccardo, Arcivescovo di Spoleto-Norcia
stampa la pagina

Le novità dal nostro canale Youtube

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Alberto Maggi "Omosessualità: la dottrina repressiva della Chiesa costruita su basi traballanti"

Enzo Bianchi "Fare l’amore è un’opera d’arte"

Armando Matteo - Le chiese vuote, l’umanesimo integrale e l’“opzione Francesco”

Enzo Bianchi "L’urlo di Giobbe è un atto di fede"

Lettori fissi

Post più popolari (ultimi 7 giorni)

Enzo Bianchi "Il primato del vangelo"

Paolo Curtaz e Lidia Maggi "Gesù e le donne"

Sabino Chialà "Nella preghiera cresce la nostra consapevolezza di essere figli, e figli amati"