CARTA EDUCATIVA (3) Paola Radif

stampa la pagina
Paola Radif
CARTA EDUCATIVA

3. CERCARE DI CONOSCERE DI PIU’ GESU’ E LA CHIESA

Se chiediamo a un teologo quanto conosce Gesù e la Chiesa ci risponderebbe che a malapena ritiene di conoscere sia l’uno sia l’altra. La Chiesa, forse sì, perché i suoi membri li vediamo, sono uomini, donne, preti o laici, ma non è difficile riconoscerli. Gesù, invece, è infinitamente grande, inafferrabile, misterioso.
Si è fatto vedere, toccare, ascoltare ma chi di noi può dire di conoscerlo tanto bene da non aver più niente da scoprire di lui?
Ecco perché ci viene chiesto di approfondire questa conoscenza che, mentre riguarda Gesù, si estende anche alla Chiesa, sua creatura, nata perché i discepoli di Gesù non rimanessero soli. “Non vi lascerò orfani” aveva detto Gesù e, infatti, mandando lo Spirito Santo ha donato Colui che avrebbe costituito, sostenuto e accompagnato la Chiesa fino a noi e oltre.
Più conosciamo la Chiesa nei suoi aspetti, nelle sue espressioni e nelle sue attività, più conosceremo Gesù e lo Spirito Santo, e nello stesso tempo riconosceremo sempre più noi stessi come cristiani, inseriti nella Chiesa di cui facciamo parte.

La Parola di Dio
“Conoscerete la verità e la verità vi farà liberi”. (Gv 8, 32)

Per la riflessione
Una sola parola: verità, così semplice in apparenza, ma così difficile da afferrare nella profondità del suo significato!
Verità è corrispondenza alla realtà, è contrapposizione a menzogna, ma per Gesù è anche molto altro.
Per lui rendere testimonianza alla verità ha significato rifuggire da ogni compromesso, essere fedele al Padre, essere coerente con le sue stesse parole, essere sincero, leale, schietto, coraggioso fino ad assumersene le estreme conseguenze.
Per noi afferrare la verità è come per un alpinista agganciarsi a una corda che gli impedisce di cadere, o come per un marinaio tenere stretto il timone perché la barca non vada alla deriva.
La verità coincide con la trasparenza del cuore, con l’onestà e la sincerità della ricerca di Dio.
Dio è la Verità e in lui trovano spazio tutti i frammenti di verità che concorrono a fare di un uomo un cristiano autentico. Scegliere coerentemente con la volontà di Dio che emerge dal vangelo è costruire la nostra piccola parte di verità, che si realizza vivendo nell’affidamento fiducioso a un progetto ben più grande di noi.

                                                                                                 Paola Radif
stampa la pagina

Ultimi articoli

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

La Chiesa italiana dorme e non comunica più

Massimo Recalcati "Quei nostri figli invasi dal porno"

Ravasi: «La fede e noi. Non c’è più il grande ateismo, né la grande profezia»

Commenti Vangelo 28 novembre 2021 Prima Domenica di Avvento

Enzo Bianchi, Ludwig Monti, Paola Radif "Commenti Vangelo 28 novembre 2021"

Le novità dal nostro canale Youtube

Post più popolari (ultimi 7 giorni)

Commenti Vangelo 28 novembre 2021 Prima Domenica di Avvento

Enzo Bianchi "Una scelta da rispettare"

Enzo Bianchi, Ludwig Monti, Paola Radif "Commenti Vangelo 28 novembre 2021"

Massimo Recalcati "Donare la morte in omaggio alla vita"