Clicca

Aggiungici su FacebookSegui il profilo InstagramSegui il Canale di YoutubeSeguici su X (Twitter)   Novità su Instagram

CARTA EDUCATIVA (2) Paola Radif

stampa la pagina
Paola Radif
CARTA EDUCATIVA

2. DARE IL MASSIMO IN CIÒ CHE FACCIO

Ci sono tanti modi di fare la stessa cosa: lo vediamo in casa, a scuola, nei negozi, negli uffici, nello sport.
C’è chi ci mette tutto l’impegno e c’è chi lavora solo per avere uno stipendio.
In famiglia l’atmosfera è serena se si fanno le cose il meglio possibile e se si accettano le contrarietà.
Se c’è confidenza ci si sostiene a vicenda e si vivono le gioie e i dolori gli uni degli altri.
Non bisogna accontentarsi di fare le cose più o meno bene per togliersi il pensiero. Bisogna tendere al massimo. S.Agostino diceva: “Age quod agis” che vorrebbe dire: “Concéntrati su quello che fai e quello che fai, fallo bene”.
Il Signore non guarda al risultato di ciò che facciamo, ma guarda all’impegno che mettiamo.
È come se mettessero qualcuno di noi vicino a Raffaello e ci facessero fare un quadro: alla fine potrebbe darsi che il voto per noi sarebbe altrettanto alto che quello del grande pittore, perché per il Signore conta la buona volontà e il cuore che abbiamo messo nello svolgere il nostro compito. Solo Dio che sa le nostre capacità e ci conosce bene può valutare con giustizia ciò che facciamo.

La Parola di Dio
“Indicami, Signore, la via dei tuoi decreti - e la seguirò sino alla fine.
Dammi intelligenza, perché io osservi la tua legge- e la custodisca con tutto il cuore.
Dirigimi sul sentiero dei tuoi comandi, perché in esso è la mia gioia.
Piega il mio cuore verso i tuoi insegnamenti- e non verso la sete del guadagno.
Distogli i miei occhi dalle cose vane, fammi vivere sulla tua via.” (Sal 118, 33-37)

Per la riflessione
In questo salmo chiediamo una segnaletica spirituale, che possa indicarci la direzione da seguire e nello stesso tempo offrirci i mezzi necessari per percorrere questa strada.
Se il Signore ci ha pensati per uno scopo che lui solo conosce, sa di che cosa abbiamo bisogno e non rifiuterà di darci ciò che può aiutarci a realizzare il suo progetto.
Per essere all’altezza del nostro compito e per svolgerlo pienamente sono necessari due elementi: la buona volontà nel cercare di fare bene ogni cosa e la fiducia in Dio, a cui rivolgersi spesso per invocare aiuto e protezione.

                                                                                         Paola Radif
stampa la pagina


Gli ultimi 20 articoli