La sete e l’acqua. Lo Spirito santo nell’esistenza cristiana

stampa la pagina

La vita cristiana o è vita nello Spirito, suscitata dallo Spirito e che attira lo Spirito, o non è tale. Dalle Scritture emerge il legame vitale che da una parte collega intimamente lo Spirito a Gesù e alla sua vita, tanto che Basilio poteva definirlo suo “compagno inseparabile”, e dall’altro alla nostra vita personale e di sequela cristiana. Nel vangelo secondo Giovanni lo Spirito è connesso all’immagine dell’acqua di vitae a quella speculare della sete: tale immagine mette in relazione il desiderio profondo che abita ogni uomo con l’offerta di vita da parte di Gesù, della sua vita presentata come acqua che disseta e vivifica. Una delle azioni fondamentali dello Spirito santo è mantenere in noi viva la sete e l’attesa verso l’orizzonte pieno della promessa.

Ritiro di Pentecoste predicato da fr. Luigi d’Ayala Valva a Bose il 24 maggio 2015 (dal sito)

stampa la pagina

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Massimo Recalcati "Tra i banchi meno programmi più umanità"

Enzo Bianchi "La scomparsa della vergogna"

Massimo Recalcati "Per capire un padre devi abbandonarlo (e poi amare il suo puzzo d’aringa)"

Enzo Bianchi "Il valore del fallimento"

Enzo Bianchi "Perché si ama anche chi se ne va"

Lettori fissi

Post più popolari (ultimi 7 giorni)

Massimo Recalcati "Per capire un padre devi abbandonarlo (e poi amare il suo puzzo d’aringa)"

Enzo Bianchi "Il valore del fallimento"

Lucia Vantini "Immaginare la teologia"