Commenti Vangelo 2 dicembre 2018 Prima Avvento

stampa la pagina
  1. Abbazia Pulsano
  2. Alberto Maggi
  3. Antonio Savone
  4. Associazione il Filo
  5. Augusto Fontana
  6. Clarisse Sant'Agata
  7. Claudio Doglio
  8. Comunità Kairòs
  9. Ermes Ronchi
  10. Ernesto Balducci
  11. Fabio Rosini
  12. Fernando Armellini
  13. Gaetano Piccolo
  14. Giulio Michelini
  15. José María Castillo
  16. Matías Augé
  17. Meditare la Parola
  18. Monastero Dumenza
  19. Paolo Scquizzato
  20. Rito ambrosiano: Angelo Casati
  21. Rito ambrosiano: Walter Magni
  22. Rito ambrosiano: Qumran2

VIVERE L'AVVENTO
Ciclo liturgico C
Prima Domenica
Vangelo: Lc 21,25-28.34-36

“Segni nel sole, nella luna, nelle stelle...fragore del mare e dei flutti....” : di questo parla il vangelo di oggi e mai come quest'anno, forse, ci rendiamo conto di cosa significhi. Alluvioni, mareggiate, crolli di ogni genere hanno ultimamente accompagnato le nostre regioni italiane. Gesù, indicando quello che accadrà alla fine dei tempi, chiede di prepararsi con la preghiera e il retto comportamento non tanto a quell'evento cosmico, di cui solo una generazione sarà testimone, ma al giudizio finale che tutti ci attende. C'è il rischio di lasciarsi distrarre da tanti interessi terreni che deviano il nostro sguardo dall'obiettivo che conduce alla destinazione di ogni cristiano.
Il periodo di Avvento è come un'oasi che ristora, rigenera, e sospinge su una via che sa attraversare anche il deserto di una vita disorientata e riporta nella giusta direzione. Le parole dei quattro vangeli di Avvento sono il distillato della sapienza della Chiesa che le offre alla meditazione di chi, partecipando alla liturgia eucaristica, ne farà poi cibo spirituale per le proprie scelte personali quotidiane.
Ai nostri ragazzi, di fronte all'odierno brano di Luca, difficile per loro e lontano dalle loro giovani esperienze, è possibile lanciare qualche semplice proposta. Come prepararsi a un incontro con Gesù che può avvenire in ogni momento, in mille occasioni e in tanti modi diversi?
Il modo più semplice ed efficace potrebbe essere quello di offrire a Gesù qualche minuto del proprio tempo staccandosi da auricolari, videogiochi e tablet per assaporare la gioia di una ricerca nuova: cercare Gesù a tutti i costi per lasciarsi trovare da Lui.

Paola Radif
pubblicato su Il Cittadino (Diocesi di Genova) del 2 dicembre 2018

Articoli correlati Enzo Bianchi 2 dicembre 2018 Prima Avvento
stampa la pagina

Ultimi articoli

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Enzo Bianchi "Mi vergogno per l’Occidente il Papa e la pace sono oscurati”

Commenti Vangelo 8 maggio 2022 Quarta Domenica di Pasqua

Carlo Maria Martini "Terrorismo, ritorsione, legittima difesa, guerra e pace"

Commenti Vangelo 24 aprile 2022 Seconda Domenica di Pasqua

Enzo Bianchi "La solitudine del cristiano di fronte alla guerra"

Le novità dal nostro canale Youtube

Post più popolari (ultimi 7 giorni)

Commenti Vangelo 15 maggio 2022 Quinta Domenica di Pasqua

Alessandro D’Avenia "La porta"

Enzo Bianchi, Fabio Rosini, Ludwig Monti "Commenti Vangelo 15 maggio 2022"

Enzo Bianchi "La guerra vista dai contadini"

La santità anticonformista di Charles de Foucauld