Abbiamo attivato un nuovo servizio per l'invio della newsletter.
Prossima data: 15 giugno
Se non vi dovesse arrivare vi preghiamo di rinnovare l'iscrizione.

RSI I mille volti della Riforma

stampa la pagina
La data esatta si avvicina: il 31 ottobre 1517, 500 anni fa, un monaco agostiniano, affiggendo 95 tesi sul portale della Cattedrale di Wittenberg, in Germania, mai avrebbe immaginato di aprire una nuova, radicale pagina di storia, dividendo la cristianità europea e seminando novità non soltanto in campo ecclesiale ma nelle modalità di concepire la società, l'economia, la politica.
Martin Lutero - questo il nome di quel monaco - fu il precursore di un cambiamento gigantesco, che la serata evento televisiva su RSI LA 2 vuole raccontare e aiutare a capire meglio. In compagnia di ospiti qualificati, torneremo in Germania, agli inizi della storia. Percorreremo le strade elvetiche, dove la Riforma germogliò quasi subito, grazie a nomi illustri quali Zwingli a Zurigo e Calvino a Ginevra. Andremo in Scozia, dove un gruppo di giovani cerca di ritrovare una spiritualità cristiana autentica alla luce della visione riformata. La serata farà tappa anche a Lund, in Svezia, con lo storico abbraccio ecumenico tra Chiese luterane e Papa Francesco, che apre nuove prospettive comuni. Voleremo poi in Brasile, dove la Riforma ha generato Chiese molto vivaci, sulle quali è aperto però un dibattito acceso all'interno dello stesso mondo protestante. Dulcis in fundo, affronteremo la questione di genere: la Riforma, contrariamente al Cattolicesimo, ha aperto le porte alle donne pastore, ponendo la questione della parità. Conosceremo meglio una di queste pastore, già ospite della trasmissione evangelica-riformata della RSI, Segni dei Tempi. In studio, a commentare i filmati e gli spunti di riflessione, quattro ospiti, stimolati da Giada Marsadri a mettere in rapporto il passato e il presente di questo variegato movimento religioso e sociale.Anche su Rete Due, 8 giorni di approfondimenti, da "Laser" a "Voci Dipinte", da "Blu come un’arancia" a "Geronimo", da "Il Giardino di Albert" fino a "Moby Dick", in cui verranno analizzati i vari aspetti e le conseguenze di quella che è stata indubbiamente una delle più significative rivoluzioni della storia europea.
In studio, oltre al pastore Luca Maria Negro, a commentare i filmati ci saranno Lidia Maggi, pastora battista e saggista; Lini Sutter, già presidente della Chiesa evangelica riformata nei Grigioni; Vincenzo Pacillo, docente dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

stampa la pagina

Le novità dal nostro canale Youtube

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Alberto Maggi "Omosessualità: la dottrina repressiva della Chiesa costruita su basi traballanti"

Enzo Bianchi "Fare l’amore è un’opera d’arte"

Armando Matteo - Le chiese vuote, l’umanesimo integrale e l’“opzione Francesco”

Enzo Bianchi "L’urlo di Giobbe è un atto di fede"

Lettori fissi

Post più popolari (ultimi 7 giorni)

Enzo Bianchi "Il primato del vangelo"

Paolo Curtaz e Lidia Maggi "Gesù e le donne"

Sabino Chialà "Nella preghiera cresce la nostra consapevolezza di essere figli, e figli amati"