Clicca

Aggiungici su FacebookSegui il profilo InstagramSegui il Canale di YoutubeSeguici su X (Twitter)   Novità su Instagram

Fedi e Mondo 30/03/2013 - Guido Dotti

stampa la pagina

I luoghi e il sacro
con Guido Dotti e Luigi Zanzi
   sabato 30 marzo 

In questi giorni di celebrazioni liturgiche per la cristianità, ci interroghiamo sulla sacralità dei luoghi. Perché alcuni luoghi vengono definiti “sacri”? La loro particolarità è definita da tratti “naturali o da tratti “culturali”? Fino a che punto si possono distinguere gli uni dagli altri? Di fatto, poi, alcune tradizioni religiose, come per esempio quella cristiana, non hanno propriamente a che fare con il sacro. Anzi, Gesù di Nazaret ha preso sempre le distanze dalle dimensioni sacrali della tradizione. Come mai allora tracce di sacralità persistono in molti rituali? E a che cosa è dovuta la percezione di straordinarietà di alcuni elementi della natura? Perché le montagne, in questo, sembrano essere luoghi privilegiati? Quale esperienza accompagna la salita verso l’alto, la verticalità dell’ascesa, l’arrivare a una zona di confine tra terra e cielo? Ne parliamo con Luigi Zanzi, studioso di metodologia delle scienze storiche e di storia della civilizzazione alpina, e con Guido Dotti, monaco di Bose, frequentatore di eremi e monasteri.

audio
stampa la pagina


Gli ultimi 20 articoli