Sabino Chialà "Perdono e speranza"

stampa la pagina

Odio e inimicizia, guerre e crisi. Viviamo in un tempo di tante e grandi fragilità, che interpellano ciascuno di noi a rinnovare l’opera indispensabile di perdono e misericordia. Perché il perdono non riguarda solo ciò che è stato. È anche liberazione e slancio verso un orizzonte nuovo, più vasto, riconciliato. Solo così, in una dimensione di dono e di futuro, di memoria e di attesa, il perdono apre alla speranza, che non è illusione, ma possibilità concreta e responsabile di riannodare fili spezzati.

Un percorso a più voci articolato attorno al tema del “Per-dono”. Da Sabinò Chialà, nuovo priore del monastero di Bose, a Dominique Corti, medico e presidente della Fondazione intitolata ai genitori Piero e Lucille, che sostiene il Lachor Hospital di Gulu in Uganda; da padre Marco Ribolini, missionario del Pime fra le tribù dei monti della Thailandia, a Cosima Buccoliero, che ha cercato di umanizzare le carceri in Italia.

Quattro occasioni per ascoltare altrettante testimonianze di chi si è messo in gioco in prima persona in contesti e percorsi che richiedono cura e riconciliazione. E spesso anche il dono di sé.

16 marzo 2022: Sabino Chialà "Perdono e speranza" 

stampa la pagina

Ultimi articoli

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Commenti Vangelo 8 maggio 2022 Quarta Domenica di Pasqua

Carlo Maria Martini "Terrorismo, ritorsione, legittima difesa, guerra e pace"

Enzo Bianchi "I vescovi italiani e la crisi della fede"

Commenti Vangelo 22 maggio 2022 Sesta Domenica di Pasqua

Enzo Bianchi, Fabio Rosini, Ludwig Monti "Commenti Vangelo Primo maggio 2022"

Le novità dal nostro canale Youtube

Post più popolari (ultimi 7 giorni)

Enzo Bianchi "I vescovi italiani e la crisi della fede"

Commenti Vangelo 22 maggio 2022 Sesta Domenica di Pasqua

Alessandro D’Avenia "Alieni & Ufo"

Dietrich Bonhoeffer: trovare Dio in ciò che conosciamo

Gemma Calabresi: «Volevo vendicarmi ma Dio mi ha condotto sulla strada del perdono».