«Ri-immaginare e ri-leggere la storia delle donne nella chiesa»

stampa la pagina


Successo di pubblico per la Tavola rotonda dell'8 marzo 2021 tenuta online, promossa dalla Federazione delle donne evangeliche in Italia (Fdei) in collaborazione con il settimanale Riforma, dal titolo «
Ri-immaginare e ri-leggere la storia delle donne nella chiesa».

I vari interventi di Gabriela Lio presidente della Fdei, Cristina Arcidiacono, pastora battista, Letizia Tomassone, pastora valdese e teologa, Serena Noceti, teologa, l’antropologa Susanna Giovannini moderate dalla giornalista Sara Tourn, con il supporto tecnico di Pietro Romeo,  sono ricchi di spunti di riflessione e pongono sul tavolo varie questioni aperte nel grande capitolo del femminile nella chiesa.


Perché parlare della storia delle donne nelle chiese proprio l’8 marzo? «Perché nelle chiese cristiane è ancora presente in modo trasversale un’ermeneutica patriarcale e misogina dove il pensiero, l’elaborazione teologica delle donne e le loro intuizioni nella “pratica del partire da sé” vengono messe a tacere o rese invisibili, -commenta la pastora Gabriela Lio- ; poiché prevale una presunzione di universalità che ostacola la consapevolezza di una parzialità sessuata. Tutto ciò non aiuta a recuperare gli elementi necessari perché anche alle donne siano garantite libertà, dignità e giustizia. Un incontro che nasce con l’auspicio che in un futuro immediato il cristianesimo promuova ogni elemento che restituisca libertà, dignità e giustizia alle donne nella chiesa e nella società, consapevole che le disuguaglianze storiche hanno tuttora un impatto enorme sulle donne».


Parte del confronto è stato incentrato sul dossier curato da Silvia Rapisarda e Cristina Arcidiacono, due anni fa, in occasione della Conferenza teologica internazionale battista alle Bahamas.

Link utili: https://riforma.it/it/articolo/2019/1...

Dossier: https://www.ucebi.it/images/teologia/...

stampa la pagina

Le novità dal nostro canale youtube

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Enzo Bianchi "Se questo è un uomo"

Il Cenacolo di Leonardo da Vinci

Enzo Bianchi "La scomparsa della vergogna"

Lidia Maggi "Lo Spirito ci guida ad aprirci all’altro, perché in ognuno è il soffio di Dio"

Lettori fissi

Post più popolari (ultimi 7 giorni)

Enzo Bianchi "La scomparsa della vergogna"

Enzo Bianchi "L’antidoto alla paura di Dio e della morte"

Ermes Ronchi: «Innamoriamoci della nostra terra, così ne avremo cura»

Credere dopo la crisi: in quale Dio crediamo?