Luciano Floridi "Infosfera: idee per capire il digitale"

stampa la pagina
Mercoledì 20 giugno 2018 al Teatro Franco Parenti di Milano la lectio di Luciano Floridi dal titolo Infosfera: idee per capire il digitale.

Luciano Floridi, una delle voci più autorevoli della filosofia contemporanea, è professore ordinario di Filosofia ed Etica dell’informazione all’Università di Oxford, dove dirige il Digital Ethics Lab, e chairman del Data Ethics Group dell’Alan Turing Institute, l’istituto britannico per la data science. Con La quarta rivoluzione ha vinto il Walter J. Ong Award for Career Achievement in Scholarship 2016.

«Il digitale porterà certamente altre incredibili innovazioni, ma la trasformazione da un mondo interamente analogico a uno anche – e in alcuni luoghi forse già soprattutto – digitale è avvenuta», spiega Floridi. «È un po' come chiedersi che cosa altro aspettarsi dopo essere arrivati su un nuovo continente. Ora rappresenta la sfida rivoluzionaria più importante capire che cosa fare con questo nuovo continente, tutto da costruire. Le nuove sfide del digitale si presentano, nei prossimi decenni, come legate soprattutto alla governance del digitale, e non tanto alle sue innovazioni tecnologiche ulteriori, governance che al momento è delegata al mondo aziendale – primariamente americano – di cui implementa la logica del profitto e la cultura imprenditoriale. È una soluzione insoddisfacente, perché in essa è insito il costante rischio del monopolio colonizzante. Per completarla c’è bisogno soprattutto di strategie politiche buone e di coraggio nel fare le scelte sociali giuste. In altre parole, c’è tanto bisogno di politica buona».

stampa la pagina

Le novità dal nostro canale youtube

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Enzo Bianchi "Se questo è un uomo"

Il Cenacolo di Leonardo da Vinci

Enzo Bianchi "La scomparsa della vergogna"

Lidia Maggi "Lo Spirito ci guida ad aprirci all’altro, perché in ognuno è il soffio di Dio"

Lettori fissi

Post più popolari (ultimi 7 giorni)

Enzo Bianchi "La scomparsa della vergogna"

Enzo Bianchi "L’antidoto alla paura di Dio e della morte"

Ermes Ronchi: «Innamoriamoci della nostra terra, così ne avremo cura»

Credere dopo la crisi: in quale Dio crediamo?