Cinema e Spiritualità: Youth di P. Sorrentino

stampa la pagina
 "Cinema e Spiritualità" 
"Lo scopo dell'arte consiste ... nell'arare e nel rendere soffice l'anima [dell'uomo] in modo che sia atta a rivolgersi al bene" (A.Tarkovskij)

Questo mese viene recensito il film "Youth - La giovinezza" di Paolo Sorrentino  (Napoli, 31 maggio 1970).


Youth di Paolo Sorrentino affronta temi esistenziali inusuali nel cinema contemporaneo: la complessità del delicato rapporto fra genitori e figli, travagliato da entrambe le parti, la vulnerabilità che ognuno si porta dentro, il superamento dei blocchi piscologici che ci impediscono di cogliere la bellezza dell’esistenza, di crearla o di goderla, il valore del desiderio, la scoperta di ciò che ci rende vivi. Il film scende nel profondo dell’animo dei personaggi. Fa provare emozioni intense, che culminano in un finale trascinante e liberatorio.
 


Leggi la recensione completa di Simonetta Salvestroni


Simonetta Salvestroni insegna Storia e Critica del Cinema presso la Facoltà di Lingue dell’Università di Cagliari. Da molti anni si occupa dei linguaggi dell’arte. A partire dal 1979 ha lavorato col semiologo russo Jurij Lotman. Ha curato, tradotto e introdotto i volumi Testo e contesto (Laterza 1980) e La semiosfera (Marsilio 1985) e ha scritto numerosi articoli su Lotman, Bachtin, la semiotica russa sulle riviste «Strumenti critici», «Intersezioni», «Alfabeta». Ha pubblicato nel 2000 il volume Dostoevskij e la Bibbia (Qiqajon), che è uscito anche in russo e nel 2004 in francese. Nel 2005 ha pubblicato il libro Il cinema di Tarkovskij e la tradizione russa (Qiqajon) e nel 2007 la sua traduzione russa, Il cinema di Dreyer e la spiritualità del Nord-Europa” ( Marsilio, Venezia 2011) e “Il cinema di Werner Herzog e la Germania (Archetipo libri, Bologna 2013).
stampa la pagina

Le novità dal nostro canale Youtube

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Timothy Radcliffe "Cosa significa essere sacerdoti oggi?"

Luigi Maria Epicoco "Mosè afghano"

Lettori fissi

Post più popolari (ultimi 7 giorni)

Timothy Radcliffe "Cosa significa essere sacerdoti oggi?"

Enzo Bianchi "Trovare l’amore è difficile"

Francesco Cosentino "Il Vangelo non è stato chiuso"

Massimo Recalcati "Si cura a scuola la paura di vivere dei nostri figli"