Enzo Bianchi Scandalo misericordia: Mancanza

stampa la pagina
Dopo la serie trasmessa lo scorso anno sulle parabole della Misericordia, Enzo Bianchi, Priore della comunità monastica di Bose, torna sul piccolo schermo con quattro meditazioni volte a provocare il pubblico televisivo sulla portata “scandalosa” del perdono.


Un dialogo con Monica Mondo per chiudere l’Anno Santo ripercorrendo luoghi e storie che rappresentano le diverse sfaccettature della Misericordia.

Puntata 3 - La mancanza: Abbiamo visitato luoghi scandalosi, in cui il bisogno di misericordia è più evidente. Anche luoghi inaspettati, come l’Ospizio della Caritas della Stazione Termini di Roma, la prima Porta Santa della Capitale, aperta da papa Francesco tra la commozione degli ultimi, dei più poveri e miseri davvero, perchè non hanno neppure più futuro e speranza. Eppure, nelle loro storie di abbandono e disperazione, l’accoglienza inaspettata può far rinascere un sorriso e la gratitudine. Guardando le immagini del filmato, in un gioco ci televisione dentro la televisione, le parole di chi è ripreso e di chi osserva e ascolta si fondono, e non sono predica, commento appiccicato dall’esterno, la fede proposta nn è un alibi consolatorio alla mancanza.Solo entrando nella realtà con desiderio di comunione si può capire, e trasformare i giudizi in un abbraccio. La misericordia ha in sé la coscienza di sentirsi mancanti, peccatori, non giusti. Solo da qui, non da uno sforzo, può muovere il cambiamento di sé.

stampa la pagina

Lettori fissi

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Il disagio dei preti. Pastori nuovi, nuovi pastori

Enzo Bianchi "Inizia la Quaresima"

Post più popolari (ultimi 7 giorni)

“Verso la Pasqua”: tre verbi e tre amici per attraversare il deserto