G. Caramore Perché i profeti in tempi di miseria?

stampa la pagina
Genova.Una lectio pubblica, su due giorni, presentata dalla Scuola di Alta Formazione Antonio Balletto, con al centro il tema dei “profeti”, cioè coloro i quali, tra religione e misticismo, hanno visto e raccontato ciò che gli altri non vedevano.

La congiuntura analizzata sarà quella del contesto delle profezie, che arrivano spesso in tempi di miserie: le voci profetiche non cessano di levarsi soprattutto nei momenti più oscuri della storia. È vero che il fenomeno della profezia, storicamente, si esaurisce in tempi remoti (con i profeti biblici, o con Gesù, o con Muhammad a seconda dell’ottica in cui ci vogliamo porre), ma è vero anche che voci di profezia hanno sempre denunciato, per lo più inascoltate, le insidie nascoste nella realtà della storia, e hanno sempre annunciato la possibilità di capovolgere le sorti del mondo.
Non si è mai trattato, per i profeti, di predire sventure, ma di far comprendere le conseguenze dell’ingiustizia e della corruzione. Né hanno mai proposto visioni ingenue di un idillico futuro, ma indicato che sempre si può tentare una alternativa al male. Il corso si muoverà tra il linguaggio duro e visionario dei profeti biblici e le grandi intuizioni di voci profetiche a noi contemporanee, alcune note, altre più nascoste.

A guidare la Lectio Gabriella Caramore: saggista, autrice di trasmissioni radiofoniche e di radio documentari, dal 1993 cura il programma di cultura religiosa di Radio 3 Uomini e profeti.
Ha diretto una collana di testi di spiritualità per la casa editrice Morcelliana. Ha insegnato Religioni e comunicazione all’Università La Sapienza di Roma. Ha ricevuto la Laurea honoris causa in teologia presso la Facoltà Teologica valdese di Roma. Tra le sue ultime pubblicazioni: La fatica della luce. Confini del religioso, Morcelliana 2008; Nessuno ha mai visto Dio, Morcelliana 2012; Come un bambino. Saggio sulla vita piccola, Morcelliana 2013; Pazienza, Il Mulino 2014; 5 Variazioni sul credere (con altri), Edizioni Gruppo Abele; La vita non è il male (con Maurizio Ciampa) Salani 2016.

stampa la pagina

Le novità dal nostro canale Youtube

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Enzo Bianchi" La sofferenza rende cattivi. Ho comprensione per l’eutanasia"

Chiara Giaccardi "Il profilo della Carrà. Nell'arte di Raffaella il volto di chi sa essere accogliente"

Enzo Bianchi "Il compito dell’insegnante"

Enzo Bianchi "Una grave crisi aleggia sulla Chiesa"

Lettori fissi

Post più popolari (ultimi 7 giorni)

Intervista con Timothy Radcliffe: CRISTIANI, TORNATE A RISCHIARE TUTTO

Luciano Manicardi "La spiritualità e le spiritualità"

Enzo Bianchi "Noi che siamo nati cercando un volto"

Luigi Maria Epicoco "Non di solo fare vivrà l’uomo"

Enzo Bianchi "Una grave crisi aleggia sulla Chiesa"