"A ritmo di touch. Tra tatto e contatto"

stampa la pagina

"A ritmo di touch. Tra tatto e contatto" è il titolo del terzo convegno interdisciplinare promosso e organizzato da Messaggero di sant’Antonio e Ufficio di Pastorale dell’Educazione e della Scuola della Diocesi di Padova, che si è tenuto venerdì 8 e sabato 9 settembre 2017 a Sarmeola di Rubano.

CONTENUTI

Insegnanti, educatori, formatori si sono confrontati con domande che agitano i contesti scolastici e formativi di vario tipo: come si stanno trasformando le relazioni con i nuovi supporti digitali? La tecnologia ha cambiato solo le modalità e gli strumenti o sta modificando anche i sistemi relazionali? Come costruire un dialogo intergenerazionale a partire dai nuovi linguaggi? Come le nuove tecnologie incidono nei processi di apprendimento e nelle proposte educative? Interazione o relazione ai tempi della rete?

Pedagogisti, psicologi, esperti di comunicazione e di linguaggi e teologi hanno aiutato in particolare insegnanti, dirigenti scolastici ed educatori ad affrontare queste domande in un confronto a più voci, a partire dal dato della “persona” nella sua dimensione ontologica relazionale e dalle potenzialità che l’uso corretto dei nuovi media dischiude.

PROGRAMMA

venerdì 8 settembre
➤La Parola senza copyright - della teologa e pastora battista Lidia Maggi
➤Francesco e il lupo. Relazione neanche tanto virtuale - di padre Fabio Scarsato, direttore del Messaggero di sant’Antonio; ha affrontato il tema comunicativo-relazionale riflettendo su uno dei fioretti di san Francesco più noti, per imparare a mettersi fisicamente in gioco
➤Giovani e adulti nell’agorà mediatica: un incontro possibile - Domenico Simeone, dell’Università Cattolica di Milano
➤L’uso del web nell’infanzia e nell’adolescenza: rischi e risorse - Alessio Vieno, psicologo dell’ateneo patavino, è entrato nelle problematiche connesse alla rete
➤C’era una volta un bambino: le relazioni educative con i nativi digitali - lo psichiatra Luigi Gallimberti ha sondato le conseguenze sul piano relazionale
➤Una buona comunicazione a ritmo di touch - ha chiuso il pomeriggio il giornalista e scrittore Gianni Riotta

sabato 9 settembre
➤Un vescovo di fronte al web - il vescovo di Padova mons. Claudio Cipolla ha narrato dalla sua esperienza il contesto della rete
➤Scuola digitale: le opportunità della media education - Pier Cesare Rivoltella, docente di Tecnologie dell’istruzione e apprendimento alla Cattolica di Milano
➤Il cinema racconta le nuove logiche comunicative - è stata poi la volta del linguaggio cinematografico con Arianna Prevedello, esperta di cinema e responsabile della comunicazione di ACEC (Associazione cattolica esercenti cinema)
➤Un percorso multimediale per educare alla relazione - Francesco e Sergio Manfio, fondatori del Gruppo Alcuni, specialisti in animazione
➤Le conclusioni sono state affidate a don Lorenzo Celi, direttore dell’Ufficio di Pastorale dell’Educazione e della Scuola della Diocesi di Padova

stampa la pagina

Le novità dal nostro canale youtube

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Enzo Bianchi "Se questo è un uomo"

Il Cenacolo di Leonardo da Vinci

Lidia Maggi "Lo Spirito ci guida ad aprirci all’altro, perché in ognuno è il soffio di Dio"

Massimo Recalcati "Alle radici del Cristianesimo"

Lettori fissi

Post più popolari (ultimi 7 giorni)

Enzo Bianchi "L’antidoto alla paura di Dio e della morte"

Incontri del Martedì Programma 2020-2021 “sentirsi corpo”

Credere dopo la crisi: in quale Dio crediamo?