Clicca

Aggiungici su FacebookSegui il profilo InstagramSegui il Canale di YoutubeSeguici su X (Twitter)   Novità su Instagram

Le parole degli uomini e i silenzi di Dio

stampa la pagina


ciclo di incontri a cura di Duccio Demetrio con la collaborazione di Giampiero Comolli



NOVEMBRE 2012


Le parole degli uomini e i silenzi di Dio

Che cosa ci possono dire oggi i testi rivelati

Martedì 6 Novembre - ore 18
I Vangeli
relatori Monsignor Gianfranco Bottoni, Salvatore Natoli
moderatore Duccio Demetrio



Martedì 13 Novembre - ore 18
La Torah
relatori Rabbino Alfonso Arbib, Stefano Levi Della Torre
moderatore Giampiero Comolli


Martedì 20 Novembre - ore 18
Il Corano
relatori Nibras Breigheche, Paolo Branca
moderatore Duccio Demetrio

Martedì 27 Novembre - ore 18
La Bibbia
relatori Pastora Lidia Maggi, Giulio Giorello 

moderatore Giampiero Comolli


Il titolo scelto sta a indicare l'irriducibile, ma anche feconda tensione, tra una lettura unicamente umana, cioè storico-culturale, del Primo e del Secondo Testamento, come pure del Corano e della Torah, e una lettura religiosa di questi stessi testi, accolti per fede come manifestazione di una Parola divina. Per tale motivo, in questi incontri, la voce di chi crede si confronterà con la voce di chi non crede, a partire da una domanda di fondo: "che cosa ci possono dire oggi i testi rivelati?" Sia che queste Scritture contengano solo parole umane volte a coprire il silenzio totale di Dio che non esiste, o sia che esse custodiscano invece una Parola di Dio che ci parla e ci interpella anche attraverso i suoi silenzi, il quesito permane: in quanti e quali modi possiamo leggere simili testi? Li dobbiamo considerare solo come un eccezionale documento storico del passato, oppure queste stesse Scritture continuano a parlare anche a noi, oggi, sollecitandoci sempre con la loro intramontabile attualità? E ancora: la lettura laica e la lettura religiosa sono destinate inevitabilmente a divergere o è possibile trovare dei piani di convergenza, dove riflettere assieme per cogliere il senso profondo di queste Scritture? Domande difficili che però verranno affrontate in modo semplice e chiaro: perchè gli incontri proposti intendono innanzitutto offrire alcune chiavi di lettura per una prima introduzione ai libri fondativi delle grandi fedi monoteistiche.
stampa la pagina


Gli ultimi 20 articoli