Clicca

Aggiungici su FacebookSegui il profilo InstagramSegui il Canale di YoutubeSeguici su X (Twitter)   Novità su Instagram

Carlo Maria Martini (Jesus 9 ottobre 2012)

stampa la pagina

  • Elogio del cardinal Martini, «conservatore» dell'Evangelo di Maria Cristina Bartolomei  

  • "nel primato da lui accordato sia all'umanità sia al messaggio di Dio che si comunica attraverso le Scritture. Un paradosso solo apparente: adesione all'umanità - propria e altrui, segnata da storicità e diversità - e alla Parola di Dio sono due cerchi concentrici."

  • La cattiveria contro Martini di tanti che si dicono cattolici di Enzo Bianchi 

  • "nel suo servizio pastorale il cardinal Martini non cercò facili consensi e non fece battaglie contro nessuno". È fisiologico che ci sia diversità, conflitto nella comunità cristiana. L'assenza di opposizione potrebbe significare o che si incute paura o che al posto del vangelo si annuncia ciò che piace agli idolatri presenti nella chiesa e nel mondo. Ma il conflitto deve essere senza cattiveria, che invece c'è stata da parte di tanti nei confronti di Martini, accusandolo di eresia buonista. L'opinione pubblica nella chiesa, ancora assente si crea con il confronto non con la cattiveria

  • In memoria di un fedele e audace servitore del Vangelo di Giovanni Nicolini 

  • La Bibbia " è Parola che, piuttosto che dare risposte, apre incessanti domande. Il grande studioso della Bibbia chiamato a guidare la Chiesa di Milano traduce la sua competenza scientifica nelle vicende, nelle speranze e nei drammi delle persone e delle comunità" " Dire che Martini è un vescovo progressista è umiliarne la personalità spirituale. Il suo segreto è la Bibbia. È la Parola del Dio vivente. È Gesù, il Signore del Vangelo. Di cui lui è stato fedele e audace servitore."

  • Carlo Maria Martini, credente «eticamente sensibile» di Giannino Piana 

  • "ciò che soprattutto colpisce è il metodo rigoroso con cui il cardinal Martini si è accostato ai problemi "eticamente sensibili". Un metodo che unisce una grande attenzione ai contributi della scienza..., all'esigenza di andare oltre il dato scientifico per aprirsi a un «ampio sapere di fondo», che conferisce alle questioni riguardanti la vita umana il loro ultimo significato." Attitudine dialogica al confronto. Etica duttile centrata sulla tutela della dignità della persona e volta a valutare le conseguenze positive e negative delle azioni. Profonda fiducia nell'uomo e nella vita, alimentata dall'ascolto della Parola. Libertà interiore, parresia
    stampa la pagina


    Gli ultimi 20 articoli