Luciano Manicardi "Come se vedessero l'Invisibile"

stampa la pagina
CONVEGNO NAZIONALE VOCAZIONALE 
promosso dall’Ufficio Nazionale Cei per la pastorale delle vocazioni
3-5 Gennaio 2019 ROMA
Tema: "Come se vedessero l'Invisibile" (Evangelii Gaudium, 150). Vedere l'invisibile, guardare la realtà, riconoscere la Santità, scegliere il futuro.

«Anche in quest’epoca la gente preferisce ascoltare i testimoni: “ha sete di autenticità […] reclama evangelizzatori che gli parlino di un Dio che essi conoscano e che sia loro famigliare, come se vedessero l’Invisibile» (Evangelii Gaudium, 150). Si è svolto a Roma dal 3 al 5 gennaio, presso The Church Village Hotel (Domus Pacis), il Convegno nazionale vocazioni, promosso dall’Ufficio Nazionale CEI per la pastorale delle vocazioni. Il convegno, che ha visto la presenza di circa 600-700 partecipanti, si inserisce in un percorso biennale strettamente legato alla celebrazione della XV Assemblea Ordinaria del Sinodo dei Vescovi come «un invito a cercare nuovi cammini e a percorrerli con audacia e fiducia, tenendo fisso lo sguardo su Gesù e aprendosi allo Spirito Santo, per ringiovanire il volto della Chiesa» (Instrumentum Laboris, 1).

Giovedì 3 gennaio 2019

1° Momento: Vedere l’Invisibile
Abitare il tempo per costruire la comunità
Relazione di Fr. Luciano Manicardi,



Il programma completo sul sito della Pastorale delle vocazioni

L’intero Convegno è stato trasmesso in streaming sul canale youtube/pastoralevocazioni
stampa la pagina

Le novità dal nostro canale Youtube

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Enzo Bianchi" La sofferenza rende cattivi. Ho comprensione per l’eutanasia"

Chiara Giaccardi "Il profilo della Carrà. Nell'arte di Raffaella il volto di chi sa essere accogliente"

Enzo Bianchi "Il compito dell’insegnante"

Enzo Bianchi "Una grave crisi aleggia sulla Chiesa"

Lettori fissi

Post più popolari (ultimi 7 giorni)

Intervista con Timothy Radcliffe: CRISTIANI, TORNATE A RISCHIARE TUTTO

Enzo Bianchi "Fare niente per sentirsi vivi"

Luigi Maria Epicoco "Non di solo fare vivrà l’uomo"