Abbiamo attivato un nuovo servizio per l'invio della newsletter.
Prossima data: 18 giugno
Se non vi dovesse arrivare vi preghiamo di rinnovare l'iscrizione.

Christian Albini Essere cristiani oggi

stampa la pagina

Scuola di formazione diocesana – Trani, 21 settembre 2016
ESSERE CRISTIANI OGGI:
QUALE CONVERSIONE PER UNA CHIESA IN USCITA?
relazione di Christian Albini
in presenza dell'arcivescovo
Giovan Battista Pichierri.



«Usciamo, usciamo ad offrire a tutti la vita di Gesù Cristo. Ripeto qui per tutta la Chiesa ciò che molte volte ho detto ai sacerdoti e laici di Buenos Aires: preferisco una Chiesa accidentata, ferita e sporca per essere uscita per le strade, piuttosto che una Chiesa malata per la chiusura e la comodità di aggrapparsi alle proprie sicurezze. Non voglio una Chiesa preoccupata di essere il centro e che finisce rinchiusa in un groviglio di ossessioni e procedimenti. Se qualcosa deve santamente inquietarci e preoccupare la nostra coscienza è che tanti nostri fratelli vivono senza la forza, la luce e la consolazione dell’amicizia con Gesù Cristo, senza una comunità di fede che li accolga, senza un orizzonte di senso e di vita. Più della paura di sbagliare spero che ci muova la paura di rinchiudersi nelle strutture che ci danno una falsa protezione, nelle norme che ci trasformano in giudici implacabili, nelle abitudini in cui ci sentiamo tranquilli» (Evangelii gaudium, 49).

La relazione integrale tenuta da Christian il 21 settembre 2016 si trova sul sito della Diocesi di Trani.
Una sintesi era stata pubblicata da lui sul suo sito.
stampa la pagina

Le novità dal nostro canale Youtube

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Alberto Maggi "Omosessualità: la dottrina repressiva della Chiesa costruita su basi traballanti"

Enzo Bianchi "Fare l’amore è un’opera d’arte"

Armando Matteo - Le chiese vuote, l’umanesimo integrale e l’“opzione Francesco”

Enzo Bianchi "L’urlo di Giobbe è un atto di fede"

Lettori fissi

Post più popolari (ultimi 7 giorni)

Enzo Bianchi "Il segreto del viaggio"

Sabino Chialà "Nella preghiera cresce la nostra consapevolezza di essere figli, e figli amati"