Alessandra Smerilli "A portata di pin: il desiderio artificiale"

stampa la pagina

Alessandra Smerilli, religiosa ed economista

intervista di Francesco Antonioli, direttore Mondo Economico

Cavalcando l’onda dei nostri desideri, il marketing si fa sempre più invasivo, capace di profilare gusti e aspirazioni per suggerire che nessun appagamento è fuori portata: basta digitare un PIN. Ma quali tranelli si nascondono dietro alla monetizzazione della felicità? A quale piccola misura si sta riducendo la nostra capacità di desiderare? Suor Alessandra Smerilli, economista e sottosegretario del Dicastero vaticano per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, ne discute con il giornalista Francesco Antonioli provando a disegnare un paradigma economico meno miope, in cui il desiderio non sia compulsione indotta, ma barra interiore.

Torino Spiritualità | Circolo dei lettori, 20 giugno 2021 (dal sito: https://bit.ly/3ASFLLv)

stampa la pagina

Ultimi articoli

Post più popolari (ultimi 30 giorni)

Enzo Bianchi "Dio, patria e famiglia": ecco perché quello slogan è una bestemmia

Commenti Vangelo 18 settembre 2022 XXV Domenica del Tempo ordinario

Alessandro D’Avenia "Riprendere e riprendersi"

Alessandro D’Avenia "Lo stile di cui abbiamo bisogno"

Alessandro D’Avenia "Cercasi vita eterna"

Commenti Vangelo 11 settembre 2022 XXIV Domenica del Tempo ordinario

Enzo Bianchi, Fabio Rosini "Commenti Vangelo 18 settembre 2022"